Aams: “Nel 2012 prelievo fiscale sulle vincite superiori a 500 euro”

L’AAMS, l’Azienda autonoma monopoli di Stato, ha comunicato che dal 2012, ci sarà una trattenuta fiscale sulle vincite superiore ai 500 euro. Lo comunica attraverso una nota ufficiale il direttore dell’Azienda autonoma monopoli di Stato, Raffaele Ferrara. “Abbiamo previsto che, nel 2012, le giocate e le vincite superiori a 500 euro saranno sottoposte a tassazione del 6% ha spiegato durante un’audizione della Commissione Finanze alla Camera. Giusto per fare un paio di esempi pratici: il biglietto vincente della Lotteria Italia, pari a 5 milioni di euro, produrrà un gettito fiscale di 300 mila euro, così come il biglietto Gratta e Vinci più ricco, il “MaxiMiliardario” da 5 milioni, produrrà la stessa cifra. Inoltre sarà applicata la stessa tassazione del 6% per i premi ” vita natural durant” come la lotteria Win for Life, che assegna al vincitore un premio da 6 mila euro al mese per 20 anni, che scenderà a 5.640 euro. Per quanto riguarda il SuperEnalotto, la tassazione del 6% sarà così divisa: il 90% andrà all’erario ed il 10% ai montepremi minori, per favorire i giocatori che non vincono i premi più alti. “Il decreto è in corso di registrazione, si tratta di un provvedimento abbastanza equilibrato che richiede il nostro impegno e anche quello di Sogei, sarà pubblicato nei prossimi giorni nella Gazzetta Ufficiale” conclude Ferrara. Al momento sono escluse da questa tassazione del 6% le vincite per le scommesse sportive.

Pietro Gugliotta

1 Commento

  1. Bravi|||
    Cosi
    si lavora? Rubando i soldi facili dalle tasche dei poveraci?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*