Adidas e Puma si stringono la mano

adidas-pumaCirca 60 anni fa, dopo la caduta del Nazismo, i due fratelli Adolf e Rudolf Dassler, in seguito a divergenze politiche, fondarono rispettivamente l’Adidas e la Puma.
Oggi le due aziende controllano il mercato dell’abbigliamento sportivo; alla prima spetta la medaglia d’argento, alla seconda un bronzo.

LA STORIA

Negli anni ’20, Adolf e Rudolf costruivano scarpe di cuoio nella lavanderia gestita dalla madre. Successivamente, aprirono una loro fabbrica, nei pressi di Norimberga, adibita alla produzione di scarpe da calcio e atletica. I loro prodotti, furono utilizzati da diversi atleti nelle olimpiadi e le loro numerose vittorie decretarono il successo di Adi e Rudi.
Nel dopoguerra, tuttavia, nonostante l’elevato successo ottenuto, i due fratelli, avendo idee politiche diverse, decisero di chiudere la fabbrica. Successivamente, i due, ognuno per proprio conto, fondarono, sempre nella stessa città, le aziende Puma (Rudolf) e Adidas (Adolf).

LA STRETTA DI MANO

Per il giorno 21 Settembre, gli azionisti di Puma e Adidas, hanno organizzato una partita amichevole di calcio per riconciliarsi e placare il clima ostile che c’è stato negli ultimi sei decenni.
La data non è casuale; infatti, il 21 Settembre si celebra la “Giornata Nazionale della Pace“, approvata anche dall’ONU nel 2001.

Questa manifestazione è la prima che vede in campo le due aziende dopo 60 anni ed è un messaggio di pace e tregua.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*