Agenzia delle Entrate: Riforma fiscale 2016 spiegata in sei capitoli

Con la circolare n° 20/E del 18 Maggio, l’Agenzia delle Entrate ha chiarito alcune norme fiscali presenti nella Legge di Stabilità in merito soprattutto a Irpef, Ires, Irap, aliquota IVA, bonus fiscali e borse di studio. Il testo è stato diviso in sei capitoli sia per comodità di stesura che per facilitarne la comprensione da parte dei cittadini. Primi due capitoli sulle imposte sul reddito, il terzo sull’imposta sul valore aggiunto, il quinto sulle agevolazioni fiscali e il quarto e il sesto di approfondimento.

Agenzia delle Entrate: chiarite le misure della Legge di Stabilità sulle agevolazioni sulla casa e sul lavoro

Nella circolare diffusa qualche giorno fa dall’Agenzia delle Entrate, si leggono alcune spiegazione anche sulle imposte sulla prima casa: chi acquista un immobile a basso impatto energetico, può avere la riduzione del 50% dell’IVA che verrà detratta dai lavori di ristrutturazione. La stessa riduzione anche per chi acquista un immobile direttamente dal costruttore. Nel documento si legge che sono stati confermati anche gli Ecobonus 2016. Per quanto riguarda il lavoro stagionale è stata confermata la deducibilità Irap al 70%. Ne potranno beneficiare i lavoratori con contratto a tempo determinato e che abbiamo maturato 120 giorni di lavoro effettivi nell’arco di un determinato periodo. Cambia invece la no tax area per i pensionati: sulla circolare è possibile consultare l’apposita tabella per calcolare l’importo dell’imposta. Le modifiche, rispetto al 2015, sono state apportate per agevolare i pensionati con un reddito basso, non superiore ai 7750,00 euro.

q

E’ di ieri la notizia che la vicedirettrice di Agenzia delle Entrate sarebbe indagata per abuso d’ufficio per aver procurato a terzi un vantaggio patrimoniale. In particolare, la Alemanno per ben due volte, negli ultimi mesi del 2013, avrebbe chiesto al direttore Regionale Lazio di Equitalia Alessandro Migliaccio di far sospendere le cartelle del fisco intestate ad una sua amica. L’amica in questione è Cynthia Orlandi, all’epoca manager Atac, che aveva ricevuto due cartelle esattoriali una da 20.000,00 euro e l’altra da 47 mila. L’intervento provvidenziale della Alemanno avrebbe permesso alla Orlandi di continuare a percepire stipendio e tredicesima e di incassare il TFR. Tra gli indagati finisce anche il Direttore Rossella Orlandi, rea di non aver vigilato sul buon funzionamento delle pratiche dell’istituto. Nel frattempo, l’Agenzia con il tribunale di Avezzano e l’Ordine degli Avvocati, firmano un protocollo per il gratuito patrocinio. In questo modo si permetterà ai cittadini che non possono permetterselo di essere assistiti da un legale per la verifica e la regolamentazione della propria situazione fiscale. Sul fronte interno, proteste da parte dei dipendenti dell’istituto della Provincia di Sondrio, per le criticità dell’amministrazione finanziaria. I rappresentanti dei lavoratori lamentano il blocco degli stipendi, nonostante sia stato dichiarato illegittimo il mancato adeguamento. I lavoratori protestano anche contro l’eccessivo carico di lavoro e la decisione, presa dalla regione, di ridimensionare anche alcuni uffici, aumentando ulteriormente il lavoro degli altri. Si lamenta, infine, la confusa normativa che riguarda il fisco, causa di forte disagio per i contribuenti.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*