Alitalia, l’Enac: “La situazione è difficile”. Scende in campo Poste Italiane?

alitaliaSi è parlato molto di Alitalia in questi giorni. La compagnia aerea italiana si trova in difficoltà economiche, sono tanti i passeggeri perplessi per questa situazione. Ma sono ancora di più quelli preoccupati per un possibile annullamento dei loro voli. L’Enac, ossia l’Ente nazionale per l’aviazione civile, ha commentato per bocca del presidente Vito Riggio, l’incontro avuto con i vertici di Alitalia nei giorni scorsi. “Si stanno valutando gli indici di regolarità, e al momento sono buoni, anche se la situazione è difficile, ma non ci sono i sintomi che la compagnia si fermi” spiega Riggio, tranquillizzando gli utenti di Alitalia. I sindacati intanto vogliono proteggere i posti di lavoro dei dipendenti Alitalia, per questo sono pronti anche ad una mobilitazione, uno sciopero che possa far capire meglio le loro intenzioni. Nel frattempo si lavora al salvataggio della compagnia italiana: una mano potrebbe arrivare direttamente dalle Poste Italiane. Infatti secondo le indiscrezioni dell’ultima ora, sarà la società guidata da Massimo Sarmi, dunque Poste Italiane, a salvare Alitalia: agli attuali soci verrà chiesto un aumento di capitale di 125 milioni di euro, mentre i restanti 75 milioni saranno aggiunti proprio da Poste Italiane. “Ad Alitalia servono discontinuità, stabilizzazione dell’azionariato e una importante ristrutturazione attraverso un nuovo progetto industriale. L’entrata di Poste è fondata su queste premesse” spiegano da Palazzo Chigi, confermando parere positivo su questa operazione.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*