American Express: dal 12 aprile stop all’emissione di nuove carte

Bankitalia lamentando irregolarità e carenze rispetto alla normativa antiriciclaggio e antiusura, ha deciso di vietare l’emissione di carte di credito da parte dell’American Express Service Europe in Italia. In seguito alla diffusione della notizia su tutti i mezzi di comunicazione, la società americana non ha fatto altro che confermare di aver ricevuto il rapporto d’ispezione da parte della Banca d’Italia, facendo sapere che sta cooperando proprio con essa per risolvere le questioni aperte

In ogni caso la sospensione scatterà il 12 aprile, e bloccherà sostanzialmente l’espansione verso nuovi clienti, non toccando perciò l’operatività delle carte già in circolazione. L’intermediario non si è dimostrato in grado di rispettare le norme imperative di legge in materia di usura, antiriciclaggio e trasparenza, ma con ogni probabilità, American Express riprenderà l’emissione di nuove carte non appena avrà aggiornato i sistemi informativi e le procedure, per aderire alla normativa italiana.

A settembre, la stessa società americana, era finita sotto il mirino della Guardia di Finanza, e nello specifico due suoi rappresentati legali della sede italiana, con l’accusa di truffa e usura aggravata, per via dei tassi d’interesse applicati alle carte di credito. Ma nell’occasione la società si era subito affrettata a comunicare il proprio impegno nel rispetto della legge e nella tutela degli interessi della propria clientela.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*