Apple-Samsung, verdetto favorevole a Cupertino: Samsung pagherà 1.05 miliardi di dollari

Sentenza clamorosa quella arrivata nelle scorse ore: Apple vince la lunghissima battaglia legale contro Samsung. La società sudcoreana è stata condannata al pagamento di un risarcimento di 1.05 miliardi di dollari, per avere infranto alcuni brevetti Apple. E’ questa la sentenza che la Corte di San Josè ha ufficializzato, dopo tre giorni di camera di consiglio, i nove giurati hanno deciso di accogliere le richieste di Apple. Richieste accolte non in maniera totale, ma che hanno lasciato molto soddisfatta l’azienda di Cupertino. Infatti a fronte di una richiesta di risarcimento di 2.5 miliard di dollari, Samsung si ritroverà a costretta a pagarne meno della metà. Vediamo perchè: a detta della corte di San Josè, Samsung avrebbe infranto diversi brevetti Apple, riguardanti sia il design, che la parte software dei propri dispositivi. Un vero e proprio colpo per Samsung: l’azienda sudcoreana infatti è stata accusata di aver copiato il brevetto del “rimbalzo dell’interfaccia grafica”, il brevetto del pinch and zoom, il “tap to zoom”, l’interfaccia utente, ed alcuni brevetti sul design dei dispositivi Apple. Unico dispositivo a rimanere fuori dalla battaglia legale, è stato il Galaxy Tab: il tablet di Samsung, secondo i giudici, non ha nulla a che vedere con l’iPad di Apple. Una bella botta per Samsung, che ha perso terreno in Borsa, a favore del titolo Nokia che ha guadagnato diversi punti alla borsa di Helsinki. Samsung ha già annunciato che presenterà appello per la revisione del giudizio della corte di San Josè.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*