As Roma passa a Unicredit: nasce la Newco Roma

Adesso è ufficiale: l’As Roma è passata di mano, all’istituto di credito Unicredit. Il passaggio in fase di definizione, giovedì 8 luglio si è messa la prima ed importante pietra, adesso concludere l’accordo entro il 20 luglio. La Roma dunque insieme agli altri asset di ItalPetroli, passerà definitivamente ad Unicredit, creando una nuova compagnia, la Newco Roma, con il 49% di proprietà di Unicredit, e il 51% in mano alla famiglia Sensi. Il cda verrà così composto: due terzi saranno scelti dalle parti (la Sensi e Unicredit) e una terza parte verrà presa dal professor Attilio Zimatore, professionista indipendente, presidente con piene deleghe operative. Tecnicamente, la famiglia Sensi potrà continuare a guidare la società giallorossa con l’attuale dirigenza (Conti, Pradè e Montali), mentre la Newco Roma avrà l’obiettivo di trovare il miglior offerente per la cessione della squadra giallorossa. Vi riportiamo per maggior chiarezza, il comunicato disponibile sul sito della Roma.

Compagnia Italpetroli comunica, su richiesta della Consob, che è stata definita con il Gruppo Unicredit una puntuazione per la negoziazione, entro il 20 luglio p.v., di un più articolato accordo per la definitiva sistemazione dell’indebitamento finanziario complessivo del Gruppo Italpetroli.
Quanto alla partecipazione detenuta in A.S. Roma, l’accordo dovrà prevedere che:

– A.S. Roma continui a far capo, all’esito di una riorganizzazione societaria del Gruppo Italpetroli, ad una società (di seguito “Newco Roma”) partecipata dalla Famiglia Sensi e da Unicredit secondo le attuali quote di partecipazione in Compagnia Italpetroli (rispettivamente, 51% e 49%);
– il consiglio di amministrazione di Newco Roma sia composto da tre consiglieri, di cui uno indicato dalla Famiglia Sensi, uno indicato da Unicredit ed il terzo, presidente con piene deleghe operative, nella persona del prof. Attilio Zimatore, professionista indipendente di comune fiducia delle Parti;
– Newco Roma abbia l’obiettivo prioritario di procedere alla valorizzazione e alla vendita, avvalendosi di primario advisor, del pacchetto A.S. Roma, società che conserverà l’attuale governance e continuerà ad essere guidata dalla dott.ssa Rosella Sensi.

Tali intese si inseriscono in un quadro più ampio che prevede, a fronte della totale esdebitazione della Famiglia Sensi e dell’assegnazione di un compendio immobiliare, il trasferimento ad Unicredit di tutti gli asset residui (altre attività immobiliari e depositi petroliferi).
L’accordo sarà soggetto al consenso del restante ceto bancario creditore. Il Collegio Arbitrale ha preso atto e ha fissato nuova udienza per il 26 luglio 2010″.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*