Autostrade per l’Italia prende un contratto in Francia da 2 miliardi di euro

Un colpo molto interessante, quello messo a segno sul suolo francese da parte di “Autostrade per l’Italia“, il gruppo che fa riferimento alla famiglia Benetton. Infatti il quotidiano francese La Tribune ha evidenziato come il gruppo italiano (insieme ad un consorzio internazionale) abbia raggiunto un accordo con la Francia: ha vinto una gara d’appalto di dimensioni molto grandi, si pensa che possa avere introiti per 1.2 miliardi di euro, ogni anno, fino al 2024. Autostrade per l’Italia ha battuto la concorrenza di grandi gruppi, come la concessionaria autostradale Sanef, che aveva stretto collaborazione Atos e Siemens, mentre l’altra candidata era Bouygues, che aveva presentato un progetto con Orange e l’austriaca Kaptsch. Autostrade per l’Italia si è presentata a questa mega-commessa francese, in partnership con Sncf, Thales, Information Technology, la britannica Steria e la francese Sfr. Dunque il gruppo italiano si è assicurato la possibilità di riscuotere l’ecotassa sui veicoli pesanti che transitano sulle strade francesi. Giovanni Castellucci, amministratore delegato di Atlantia, il gruppo che controllo Autostrade per l’Italia, è ovviamente molto soddisfatto. “Il risultato della gara indetta dal Governo francese, a cui hanno partecipato i principali gruppi industriali e tecnologici francesi e internazionali è il riconoscimento della leadership e del know-how di assoluta eccellenza maturati dal Gruppo”.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*