Azioni Facebook oggi 08 Novembre: asset in ripresa

Lieve risalita per la società di Mark Zuckerberg nella seduta odierna di mercato. Azioni Facebook attualmente a 122,15, su dell’1,16%. Nel frattempo, il re dei social si schiera contro la pirateria musicale sulla piattaforma. Sul fronte delle nuove iniziative, parte la sfida a LinkedIn. Presto anche sul social blu sarà possibile pubblicare offerte di lavoro e candidarsi per le posizioni aperte. Zuckerberg dunque sempre attivo per espandere il proprio predominio in tutte le aree possibili.

Azioni Facebook oggi 08 Novembre asset in ripresa

Azioni Facebook: recruiting e offerte di lavoro per scalzare la concorrenza

Dopo l’accanimento (e il successo) per la funzione Live, l’azienda statunitense sta pensando di dare del filo da torcere a LinkedIn.

L’indiscrezione è stata lanciata da TechCrunch, che avrebbe visto comparire sulla propria pagina Facebook una funzione denominata “jobs tab”. Si tratterebbe, nello specifico, di uno spazio dedicato alle posizioni aperte in azienda.

Già in passato Zuckerberg aveva lanciato Facebook at Work. Una piattaforma separata dedicata al mondo professionale.

Dopo aver notato che sempre più utenti utilizzano il social blu per scambiare cv, offerte e richieste, il colosso di Menlo Park starebbe testando delle pagine appositamente dedicate a questo settore direttamente sul sito.

D’altro canto, non sono pochi i datori di lavoro che chiedono ai candidati di fornire il proprio contatto Facebook. Che sia un bene o meno, è chiaro che il mondo del lavoro si interessa sempre più a chi siamo. A discapito delle competenze.

Un portavoce dell’azienda ha confermato l’indiscrezione, dichiarando che:

In base alle abitudini osservate, abbiamo notato che molti piccoli business pubblicano sulla propria pagina le offerte di lavoro. Abbiamo quindi deciso di creare una pagina dedicata a queste offerte. Che consente anche di ricevere e gestire le candidature degli utenti”.

Dunque, i concorrenti sono avvertiti.

Pirateria: rimossa musica illegale dalla piattaforma

Dopo le dure critiche ricevute dall’azienda californiana a causa dei presunti scarsi controlli sul materiale pubblicato, Zuckerberg prende provvedimenti contro la pirateria musicale.

Già eliminati nelle ultime ore ben nove gruppi che si scambiavano link a musica pirata. La richiesta è partita dall’associazione antipirateria olandese Brein.

La società di Menlo Park è intenzionata a collaborare con le autorità. Per un controllo sempre più stretto sul materiale che circola sulla piattaforma.

Anche il presidente della FIMI (Federazione Industria Musicale Italiana) è intervenuto sull’argomento ribadendo che: “L’obiettivo è fissare nelle norme una più chiara responsabilità delle piattaforme”.

Azioni Facebook che dunque tentano di contrastare il recente crollo in Borsa anche con una serie di iniziative. E’ possibile che dopo l’elezione del nuovo Presidente USA i mercati riprendano una generale corsa al rialzo, che certamente includerà anche il colosso californiano.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*