Azioni Facebook oggi 10 Novembre: nuovo ribasso

Lieve flessione della quotazione dell’azienda di Mark Zuckerberg nella seduta odierna di mercato. Dopo il recupero dei giorni scorsi, l’asset delle Azioni Facebook frena ancora. Investitori sempre preoccupati per il futuro della società. Soprattutto a causa dei limiti sulle pubblicità. Tuttavia, il colosso di Menlo Park rimane su guadagni record e lavora su diversi fronti per incrementare ulteriormente le proprie entrate. Il social rimane il più utilizzato al mondo, con un miliardo di utenti quotidiani solo da mobile.

Azioni Facebook oggi 10 Novembre nuovo ribasso

Azioni Facebook: arrivano i messaggi pubblicitari su Messenger

Zuckerberg agevola gli inserzionisti attraverso il suo social network. L’obiettivo è certamente quello di limitare i danni del comparto pubblicitario che nel futuro del servizio verrà ristretto.

Già da tempo, del resto, il colosso californiano ha reso indipendente la propria piattaforma di messaggistica istantanea, proprio per spianare la strada al business. Nei prossimi mesi verrà dunque rilasciato l’aggiornamento 1.3 della Messenger Platform. Con la nuova release le aziende potranno inviare direttamente agli utenti dei messaggi sponsorizzati. Potrà trattarsi di informazione, come anche di promozioni o altro.

L’ottimizzazione di questo tipo di servizio è stata appositamente pensata per evitare che gli utenti ignorino gli sponsor, come fossero spam.

L’utente avrà comunque la possibilità di bloccare i messaggi sponsorizzati in qualsiasi momento. Saranno previste delle apposite funzioni che possano agevolare il contatto tra aziende e utenti e lasciare ad ognuno la libertà di inviare e ricevere solo gli aggiornamenti richiesti.

In questo contesto, Zuckerberg prova anche ad arginare i limiti imposti a Whatsapp, rilevata da Facebook Inc. Anche sul social verde, però, l’idea per il futuro è quella di inserire la stessa funzione.

In sostanza, le conversazioni social del futuro si trasformeranno in canali pubblicitari tra imprese e consumatori. Consentendo all’azienda di Menlo Park di ricavare parecchi soldi dal servizio.

Whatsapp: stop alla trasmissione dei dati in Europa

Dopo l’intervento delle autorità sulla tutela della privacy in diversi Stati europei, Zuckerberg si è visto costretto ad interrompere la trasmissione dei dati Whatsapp.

L’azienda statunitense è stata bloccata per il momento in Germania e in Gran Bretagna. Non sarà dunque più possibile, per il colosso di Menlo Park, sfruttare i dati degli utenti per fini pubblicitari. La notizia è stata comunicata direttamente dal colosso americano.

L’opposizione di diversi paesi europei era arrivata dopo l’annuncio da parte dell’azienda, a fine agosto, di voler sfruttare i dati privati per migliorare i servizi dei propri social.

Azioni Facebook alle prese con un futuro societario incerto. Ma Zuckerberg non molla la presa ed è sempre più attivo in diversi campi.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*