Azioni Facebook oggi 16 Novembre: quotazione contrastata

Il titolo del colosso di Menlo Park sale e scende con bruschi movimenti. Azioni Facebook aprono a 116,11 la seduta odierna di mercato. Toccato il minimo di giornata di 114,95 e il massimo di 118,49. La quotazione si muove in questo range con continue oscillazioni. Situazione di incertezza dunque per l’asset del social blu. Indicatori tecnici segnalano la vendita nel breve periodo. Medio e lungo termine in contrasto. Zuckerberg soffre ancora la vittoria di Trump. Ma le previsioni per il futuro, per il momento, rimangono buone.

Azioni Facebook oggi 16 Novembre quotazione contrastata

Azioni Facebook: da società tecnologica a media company

Oltre alla pressione in Borsa, l’elezione di Donald Trump come Presidente degli Stati Uniti ha trascinato il gigante di Menlo Park in una situazione paradossale.

Proprio un paio di mesi fa, Mark Zuckerberg, in un discorso all’università LUISS a Roma, aveva parlato della propria azienda come società tecnologica. Ovvero un business che non si occupa della produzione e della gestione dei contenuti web come una “semplice” media company. Ma che fornisce agli utenti gli strumenti per farlo.

Poi Trump ha beffato la più quotata Hillary Clinton. Molti sostenitori democratici si sono accaniti contro le bufale della rete, come una delle principali cause della sconfitta della propria paladina. In particolare, proprio Facebook è finito nell’occhio del ciclone delle notizie false. E ora Zuckerberg è chiamato a prendere provvedimenti.

Insieme a Google, la società di Menlo Park sarebbe intenzionata ora a cambiare la natura del proprio business. Per fermare la diffusione virale di informazioni false è stato pensato innanzitutto di bloccare le pubblicità per i siti di bufale.

Ma forse sarà necessario, nel prossimo futuro, intervenire in modo anche più diretto sulla sezione news feed.

Servizi Facebook: una casella di posta unica per Messenger e Instagram

Poche ora fa, Mark Zuckerberg ha annunciato il lancio di una nuova feature che consente ai brand di gestire le interazioni su Facebook, Messenger e Instagram da un’unica casella di posta.

La funzione è già stata testata da un gruppo di utenti. Nelle prossime settimane potrebbe dunque arrivare su tutte le pagine.

L’aggiornamento avverrà automaticamente per tutti coloro che già usano le due piattaforme collegate.

Si tratta di un’iniziativa molto utile per gli utenti, ma che permette anche un migliore monitoraggio delle conversazioni.

I nuovi progetti di Zuckerberg, come è noto, non sono pochi. Ed è per questo che sul mercato rimane la fiducia per il futuro. Tuttavia, per le Azioni Facebook si prevede un periodo di assestamento post Trump che potrebbe durare più del previsto.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*