Azioni Facebook oggi 29 Novembre: asset vulnerabile

Prosegue il trend laterale delle Azioni Facebook che dal 23 Novembre rimangono ancorate a 120 dollari. La quotazione però risulta piuttosto vulnerabile e subisce diverse oscillazioni. Apertura odierna a 120,01, minimo e massimo della giornata toccati rispettivamente 119,83 e 121,69. Zuckerberg attivo su diversi fronti per chiudere l’anno in salita. In particolare, il colosso americano sembrerebbe concentrato sulla riconquista del mercato cinese. Previste novità anche per la piattaforma, in guerra soprattutto con Snapchat. Finalmente placate, invece, le polemiche sulla gestione delle notizie false.

Azioni Facebook oggi 29 Novembre asset vulnerabile

Azioni Facebook: Zuckerberg si censura per la Cina

Come già annunciato la settimana scorsa, l’azienda americana è pronta ad attivare un corposo sistema di censura, pur di rientrare nelle grazie della Cina.

Menlo Park avrebbe infatti sviluppato un particolare strumento per nascondere automaticamente alcuni contenuti agli utenti cinesi. Dopo che le autorità locali avevano vietato l’uso del social network, in particolar modo in alcune regioni del territorio.

Per la società americana, l’interesse asiatico sembra un obiettivo prioritario. Tuttavia, l’iniziativa ha destato diverse perplessità, soprattutto dal punto di vista etico.

Non è ancora chiaro quando il sistema di censura verrà attivato. Secondo diverse indiscrezioni, la gestione dei contenuti verrà però curata da terze parti.

Le perplessità nascono in relazione al circolo vizioso delle notizie false che appaiono continuamente sulla piattaforma, in occidente. Molti infatti si sono chiesti come mai Zuckerberg possa creare uno strumento di censura per la Cina, ma non sia in grado di bloccare le bufale. Questione di soldi, molto probabilmente.

Tuttavia, il mercato cinese è troppo importante per i colossi americani. E Facebook, come Apple, sembra disposto a dedicare all’Asia servizi assolutamente personalizzati, pur di assicurarsene il favore.

Nel proprio settore, Zuckerberg non ha rivali. Se non Snapchat, che da diverso tempo è la spina nel fianco di Whatsapp e Instagram.

India: parte il progetto Express WiFi

Dopo la bocciatura del programma Free Basics, Zuckerberg torna in India con un nuovo progetto, denominato Express WiFi. L’obiettivo è quello di portare Internet nelle zone disagiate.

La precedente iniziativa era stata bloccata dalle autorità locali per violazione del principio della net neutrality. Il giovane CEO statunitense ha risposto con un nuovo progetto, in collaborazione con Railtel, operatore telefonico di proprietà dello Stato indiano.

La stessa compagnia ha già stretto una partnership con Google, per portare la connessione WiFi gratuita nelle stazioni ferroviarie del territorio.

Azioni Facebook che rimangono dunque decisamente appetibili per parecchi investitori. Certamente, il caos che da mesi regna sulle Borse globali non aiuta però la società americana.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*