Banche, botta e risposta fra Tremonti e Draghi

Botta e risposta fra il ministro dell’Economia, Giulio Tremonti e il governatore della Banca d’Italia, Mario Draghi. Tremonti, durante i lavori del FMI (Fondo Monetario Internazionale) ha attaccato gli istituti di credito. Infatti – secondo Tremonti – sembra che stiano per tornare i banchieri degli anni scorsi, dunque bisogna fare attenzione alle speculazioni e alle spese dei banchieri. “I bankers sono tornati, la speculazione è a piede libero. Non parlo dei banchieri italiani, ma due anni fa o un anno fa a Istanbul le grandi banche d’affari erano molto low profile mentre ora sono tornati i banchieri. Si è confuso tra ciclo economico e crisi, e nel gestire la crisi, scambiandola per un ciclo, si è fatta la scelta di salvare la speculazione che stava dentro le banche”. Dunque si ritorna ad un profilo alto, con una conseguente spesa maggiore da parte dalle banche per convegni, alberghi di lusso e stipendi. Ma il governatore della Banca d’Italia, Mario Draghi, smentisce. “C’è un ritorno a pratiche precedenti la crisi ma è molto limitato. Ci sono comportamenti di questo tipo ma non sono generalizzati”. Draghi ha poi parlato della situazione dell’Italia, spiegando che la Germania è la nazione da prendere come esempio per austerità di bilancio e come crescita.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*