Banche, il colosso inglese Hsbc sotto inchiesta negli Stati Uniti

Dopo il rumoroso caso di Barclays, un altro istituto bancario finisce sotto accusa: è il turno di Hsbc. La banca britannica infatti è finita sotto inchiesta per riciclaggio negli Stati Uniti: secondo quanto rilevato dagli investigatori americani, i cartelli della droga messicani, avrebbero utilizzato la banca Hsbc per riciclare denaro, così come alcune aziende sarebbero riuscite ad evitare le sanzioni che sono state imposte negli ultimi anni all’Iran. Il tutto a causa di una inadeguatezza delle regole e di una assenza dei controlli che lascia davvero a bocca aperta. Le autorità americane hanno prodotto un rapporto di 335 pagine, dove emerge una situazione poco edificante per l’istituto bancario inglese: infatti si legge che alcuni dipendenti avrebbero ravvisato alcune irregolarità, ma il management di Hsbc avrebbe ignorato questi avvertimenti. Gli inglesi hanno immediatamente ammesso le proprie colpe e responsabilità: “Ci rendiamo conto che, in passato, abbiamo talvolta mancato di rispettare gli standard che i regolatori e i clienti si aspettano. Ci scusiamo, ci rendiamo conto di questi sbagli, siamo pronti a rispondere delle nostre azioni e ci impegniamo a raddrizzare ciò che è andato storto” si legge in un comunicato. Una situazione davvero pesante, che non ha inciso più di tanto sulle prestazioni in Borsa del titolo Hsbc: infatti il titolo Hsbc è sceso solo dell’1.7% a Londra dopo l’annuncio dell’inchiesta.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*