Barroso: “Emissione di Eurobond? Una opzione da non escludere”

José Manuel Barroso, presidente della Commissione europea, è stato intervistato nei giorni scorsi da Bloomberg. Una intervista molto interessante, dove l’argomento principe è stato quello degli eurobond. Le emissioni congiunte di titoli di debito pubblico infatti sono uno dei temi più discussi delle ultime settimane: c’è chi è un promotore come il ministro delle finanze italiane, Giulio Tremonti, ma c’è anche chi come il Governo tedesco è assolutamente contrario. E la Commissione Europea, dove si schiera? L’intervista rilasciata da Barroso sembra propendere verso il sì. “La commissione ritiene che dovremmo valutare anche questa opzione. Non dico che vada fatto subito. E’ un’opportunità che deve essere discussa, ma non dobbiamo escludere questa opzione” spiega Barroso, che poi prosegue spiegando l’eventuale iter degli eurobond. “Presto la Commissione presenterà una nuova proposta per la nascita degli eurobond”, nonostante paesi come la Francia e la Germania siano assolutamente contrari. “Abbiamo un’unione monetaria, ma non abbiamo ancora gli strumenti di una piena unione dei bilanci pubblici. Ci vuole tempo per arrivare a un’integrazione delle politiche fiscali. Gli eurobond non sono la panacea di tutti i mali, ma sono una parte della soluzione” conclude José Manuel Barroso. E’ chiaro come l’opzione degli eurobond sia maggiormente supportata dai paesi più in crisi, e che paesi con un debito di valore AAA siano assolutamente contrari.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*