La Banca Centrale Europea ha pubblicato il consueto bollettino mensile, dove vengono analizzati tutti i movimenti dell’economia dell’Unione Europea. Secondo la Bce, l’Area Euro avrà una inflazione del 2.6% a marzo 2011, e la stessa inflazione dovrebbe restare superiore al 2% per tutto il 2011. E’ questa la previsione della Bce, che spiega come siano vari i fattori che lasciano propendere per questa valutazione, l’inflazione sarà piu o meno controllata, ossia stabile, ma resterà superiore al 2% per l’intero anno in corso. “Fra i fattori che fanno rischiare un’inflazione più alta, citiamo i rincari delle materie prime energetiche più elevati di quanto ipotizzato, anche per il protrarsi delle tensioni politica in Nord Africa e Medio Oriente”. L’Eurotower poi approfondisce un’altra questione, quella della politica monetaria dell’Area Euro. “E’ attualmente molto accomodante, va adeguata. Nonostante il rialzo dei tassi della scorsa settimana, la politica monetaria continua a sostenere in misura considerevole l’attività economica e la creazione di posti di lavoro”. Capitolo a parte per l’occupazione. Nel documento della Banca Centrale Europea si legge che “i dati suggeriscono una crescita nel primo trimestre 2011 sia nell’industria che nei servizi. E’ un segnale incoraggiante per la disoccupazione nell’area dell’euro nei prossimi mesi”, infatti a febbraio il tasso di disoccupazione nell’Area Euro è sceso al 9.9% dal 10% di gennaio.

Pietro Gugliotta

RICEVI SUBITO L’ACCESSO 

EBOOK GRATUITO 

CORSI DI TRADING

SEGNALI DI TRADING GRATUITI 

TRADING CENTER