Bce, Mario Draghi: “Revisione al ribasso delle previsioni economiche”

European Central Bank To Leave Interest Rates UnchangedAl termine della riunione del consiglio direttivo della Banca Centrale Europea, il presidente Mario Draghi è intervenuto in conferenza stampa. Le parole del numero uno della Bce sono state abbastanza chiare: “si è assistito a un indebolimento della crescita e ci sono segnali che indicano una revisione al ribasso delle previsioni economiche” ha esordito Draghi. Un allarme vero e proprio: il consiglio direttivo ha lasciato invariati i tassi, che dunque restano stabili al minimo storico dello 0.05%; lo stesso consiglio direttivo ha mantenuto stabile il tasso sui depositi marginali, bloccato al -0.2%. Mario Draghi ha parlato delle difficoltà attuali: l’alto tasso di disoccupazione ed i rischi geopolitici frenano la ripresa, sono due fattori a cui porre rimedio. “Se rimaniamo entro il nostro mandato, possiamo usare una varietà di strumenti. Se non si tratta di monetizzazione del debito, siamo entro il nostro mandato. Il Consiglio direttivo della Bce è unanime a varare ulteriori misure non convenzionali se fosse necessario, se l’inflazione rimanesse troppo bassa per troppo tempo” spiega il governatore della Bce. L’obiettivo unanime del consiglio della Banca Centrale Europea è riportare il bilancio della Bce ai livelli del 2012. Dopo aver acquisito i covered bond, la Bce ha deciso di avviare un programma per l’acquisto di obbligazioni garantite da mutui; Draghi comunque non ha escluso la possibilità di una partecipazione delle banche nazionali agli acquisti di Abs.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*