Bce, stress test: bocciate Monte dei Paschi e Carige

bceLa Banca Centrale Europea ha pubblicato le valutazioni relative agli stress test bancari, che hanno coinvolto i 130 maggiori istituti continentali. La valutazione finale boccia tredici istituti bancari, due di questi sono italiani: si tratta del Monte dei Paschi e di Carige. Inizialmente, la valutazione prevedeva una bocciatura per venticinque banche: nove di queste erano state bocciate in prima istanza. La realtà però vede uscire da questo quadro ben cinque banche, che hanno rinforzato il proprio patrimonio entro il mese di settembre; altre due vengono escluse perchè hanno effettuato operazioni di rafforzamento valutate dalla Banca d’Italia. Dunque alla fine restano solo due banche, Monte dei Paschi e Carige, che sono state costrette a rafforzare il proprio capitale: l’istituto senese ha aumentato di 2.11 miliardi di euro, aumento più basso per Carige, che aumenta di 814 milioni di euro. “I risultati confermano l’accresciuta capacità di tenuta del settore bancario nell’Unione Europea. La maggiore trasparenza dovrebbe rassicurare i mercati e tutti i portatori di interessi sulla qualità dei bilanci delle banche e l’adeguatezza dei livelli di capitale” spiega il ministro dell’Economia, con una nota ufficiale. Soddisfatto il presidente dell’Abi, Antonio Patuelli, che ha spiegato come il mondo bancario sia solido e pronto a sostenere la ripresa.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*