Benzinai, sciopero in vista: ecco le date

benzinaNuova agitazione dei benzinai: è stato infatti proclamato da Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio uno sciopero per il 18 giugno. Una scelta dettata – spiegano le sigle sindacali – per rivendicare l’errato comportamento delle Istituzioni e del Governo: il mercato della distribuzione carburanti continua ad essere bloccato, le istituzioni però “si limitano ad occuparsi di benzina solo per aumentarne sistematicamente le accise” spiegano. “Viene proclamato lo sciopero con l’obiettivo di determinare le condizioni necessarie a reintegrare condizioni di mercato eque e non discriminatorie e consentire l’immediato abbattimento dei prezzi dei carburanti su tutta la rete, anche attraverso il necessario rapido e serrato confronto nel settore e soprattutto con Governo e Parlamento” si legge alla fine del comunicato firmato da Faib Confesercenti, Fegica Cisl e Figisc/Anisa Confcommercio. Lo sciopero sarà articolato in tre diverse fasi. La prima fase, riguarda la vendita dei carburanti in self service: dalle ore 7.00 del 14 giugno alle ore 19.30 del 17 giugno, sarà disabilitata la vendita self service, con oscuramento dei prezzi collegati. Segue la seconda fase: dalle ore 19.30 del 17 giugno, alle ore 7.00 del 19 giugno, ci sarà invece lo sciopero generale nazionale degli impianti di rete ordinaria. Infine, dalle ore 24.00 del 21 giugno, alle ore 24.00 del 28 giugno, non saranno accettati i pagamenti elettronici e saranno sospese le campagne promozionali su tutta la rete ordinaria.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*