Berlusconi: “Rispetteremo i tempi per la successione di Draghi alla guida di Bankitalia”

Il premier Silvio Berlusconi è tornato a parlare nelle scorse ore della successione di Mario Draghi alla guida Banca d’Italia. Il tempo si stringe ed entro fine mese dovrà essere scelto chi sarà il nuovo governatore della Banca d’Italia. “Non c’è bisogno di un’accelerazione la scelta sarà fatta entro il primo novembre” spiega Berlusconi. Ricordiamo che infatti il primo novembre sarà il giorno in cui Mario Draghi diventerà ufficialmente il presidente della Banca Centrale Europea. “Dopo il Consiglio dei ministri, vado al Colle e la scelta del nuovo governatore è uno degli argomenti. Abbiamo tanti nomi. Ci sono tante possibilità. Prenderemo decisione entro il primo novembre”. I nomi in ballo sono sempre gli stessi: al momento sembra esserci un ballottaggio fra il direttore generale della Banca d’Italia, Fabrizio Saccomanni, il prescelto di Draghi, e Vittorio Grilli, il braccio destro di Tremonti al Ministero del Tesoro ed il preferito dello stesso Tremonti. Berlusconi ha recentemente smentito la candidatura dell’ex presidente del Consiglio, Giuliano Amato, mentre al momento non sembrano fra i favoriti i nomi del capo della Vigilanza di Banca d’Italia, Anna Maria Tarantola e del rettore della Bocconi, Guido Tabellini. Possibile outsider potrebbe essere Lorenzo Bini Smaghi, che era presente all’interno del board della Banca Centrale Europea, ma è stato costretto a lasciare il suo posto dopo la nomina di Draghi.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*