MisterCupido.com
  



Biciclette, il mercato non conosce crisi: export al +16.6% nel 2011

Se il 2011 è stato un anno nero per diversi settori, non si può dire lo stesso per il comparto delle biciclette: il mercato delle bici made in Italy ha vissuto un ottimo 2011, facendo addirittura segnare un aumento delle vendite, rispetto al 2010. Il mercato dell‘export delle biciclette ha fatto segnare un ottimo +16.6%, segno che le bici made in Italy sono un prodotto che funziona. L’export fra il 2010 ed il 2011 è aumentato addirittura di quasi 20 milioni di euro, passando dai 116.5 milioni del 2010 ai circa 135.8 milioni dello scorso anno. Esportazioni meglio delle importazioni, che si fermano al 12.9%, con un valore di 110 milioni di euro. Molto bene dunque le aziende italiane del settore, che sono 657: le fabbriche di biciclette in Italia sono in aumento del 2.5% rispetto al 2010. Fra le zone dove si realizzano più biciclette c’è sicuramente la Lombardia: Milano è la sede del 6.4% delle aziende italiane, con 42 imprese, preceduta da Pavia, che conta ben 63 imprese e Vicenza con 57 aziende. L’aumento delle spese per il mantenimento delle auto, dunque carburanti, RcAuto, bollo, ha fatto si che molti italiani optassero per la scelta di un mezzo alternativo, ecologico ed economico come la bicicletta: il risultato è che uno spostamento su dieci, in Lombardia, avviene in bici. Il 2012 in questo senso potrebbe dare nuovo impulso al mercato delle biciclette, con i prezzi dei carburanti sempre più su infatti, sono sempre di più gli italiani che acquistano una bicicletta per gli spostamenti quotidiani.

Lascia un commento