Borsa, nuove tensioni: spread molto vicino ai 400 punti

Ritorna a correre lo spread: il differenziale fra i titoli di stato italiani decennali e gli omologhi Bund tedeschi, è infatti tornato a crescere pericolosamente nelle ultime ore. Dopo essere stato anche al di sotto dei 300 punti, negli ultimi giorni lo spread ha fatto segnare un brusco aumento, fino a questa mattina, quando il differenziale ha segnato 386 punti in avvio di seduta, molto vicino dunque ai 400 punti, soglia sorpassata dai titoli spagnoli, i Bonos, che hanno un spread rispetto ai Bund tedeschi di oltre 400 punti. La tensione in Borsa è dovuta a diversi fattori: in Italia si è appena aperta una settimana chiave per il mercato del lavoro, dato che con grande probabilità arriverà nelle prossime giornate il via libero decisivo e definitivo per la riforma del lavoro. Ma tutta l’Europa ha aperto in negativo: l’influenza negativa dei conti trimestrali, su tutti quello di Sony che farà registrare una perdita doppia rispetto alle stime previste, hanno fatto si che molte borse europee aprissero in negativo. E così Londra e Madrid perdono circa l’1%, Piazza Affari fa segnare un calo del 2%, Amsterdam segna -1.14%, Parigi -1.04%, mentre va meglio in Germania, dove Francoforte fa segnare – 0.78%. A pesare sulle borse europee, ci sono anche alcuni altri dati: infatti la Cina ha mostrato una crescita delle importazioni inferiore rispetto alle stime, mentre gli Usa non registrano grossi miglioramenti dal punto di vista dei dati occupazionali.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*