Cambio Euro Dollaro 1 Ottobre: moneta unica in rialzo

L’Euro riprende la sua corsa contro le principali valute mondiali. Il cambio Euro Dollaro stamattina viaggia a 1,1240, con un aumento dello 0,19%. Dopo il crollo generale di ieri sulle Borse, provvidenziale Wall Street. La crisi di Deutsche Bank aveva gettato nel caos i mercati. Stamattina il titolo della banca ha ripreso a volare sulla Borsa di New York. Possibile patteggiamento intorno ai 5 miliardi per l’istituto di credito tedesco. La notizia ha ridato fiducia agli investitori.

cambio euro dollaro 1 ottobre moneta unica in rialzo

Cambio Euro Dollaro: le Borse europee “risorgono”

Gran parte del crollo borsistico di ieri è stato causato dalla crisi nera di Deutsche Bank. In mattinata si era diffusa la notizia di una sanzione per l’istituto di oltre 14 miliardi di Dollari. Il titolo della banca era immediatamente sceso in picchiata, toccando il minimo storico di 9,9. In chiusura, un lieve rialzo a 11,5.

La giornata era stata piuttosto concitata, con tutti i principali titoli azionari in ribasso. Anche la moneta comunitaria ha risentito della questione.

Alla riapertura dei mercati di questa mattina, un mezzo miracolo. Il Dipartimento di Giustizia USA avrebbe ridotto la sanzione per la banca tedesca. Tradotto in cifre, 5,4 miliardi anziché 14.

Una mano santa. E il titolo Deutsche Bank è tornato a volare a Wall Street.

Si è ripreso anche l’Euro che ristabilisce le distanze dal Dollaro, in salita contro la moneta comunitaria nelle ultime settimane.

Per quanto riguarda Piazza Affari, la più danneggiata dalla crisi di ieri, si attesta oggi un rialzo generale dello 0,3%. Nel comparto bancario, molto bene i titoli di Unicredit (+1,7%) e di UBI (+2,7%).

Elezioni USA 2016: previsioni sul Dollaro

Nel frattempo è iniziato ottobre. Manca poco più di un mese alla “finalissima” tra la Clinton e Trump. A livello generale, a prescindere da chi siederà alla casa Bianca, ci si aspetta un periodo di forte incertezza per le sorti economiche del Paese.

Gli investitori non nascondono una certa apprensione. Le elezioni presidenziali negli Stati Uniti avranno certamente forti ripercussioni anche sui mercati.

Il mercato valutario, in particolare, è molto legato alle condizione del biglietto verde.

Innanzitutto, le elezioni avverranno di Martedì, con le Borse operative a pieno ritmo. Di conseguenza le ripercussioni sarebbero immediate.

Ancor di più se vincesse Trump. La politica conservativa del partito repubblicano mal si adatta alla politica monetaria intrapresa da FED e ci si aspetta immediatamente una crisi interna. Cambio Euro Dollaro altalenante già da settimane. Per la moneta unica potrebbe essere una buona occasione.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*