Cambio Euro Dollaro 29 Settembre: ancora ribasso

Mario Draghi e Janet Yellen sono i protagonisti delle ultime ore di mercato. Ad esserne maggiormente influenzato, ovviamente, il cambio Euro Dollaro. Ancora ribasso per la coppia di valute questa mattina. Tuttavia, il trend procede con continue piccole oscillazioni. Il Dollaro sembra man mano guadagnare terreno. Nonostante i dati positivi USA, però, il biglietto verde riduce i guadagni.

Cambio Euro Dollaro 29 Settembre ancora ribasso

Cambio Euro Dollaro: Mario Draghi al Bundestag

Il governatore della BCE si è presentato ieri davanti al Parlamento Federale Tedesco. Mario Draghi ha voluto subito precisare che grazie alla politica monetaria attuata dalla banca centra europea, la Germania è riuscita a risparmiare ben 28 miliardi di euro.

Queste dichiarazioni hanno il sapore di una grande risposta che Draghi ha voluto dare ai ministri tedeschi. Non erano state poche, nelle scorse settimane, le critiche che il Parlamento aveva mosso proprio nei confronti del governatore.

In particolare, la politica monetaria della BCE sarebbe la causa principale, secondo i vertici tedeschi, della forte crisi degli istituti bancari. Deutsche Bank in primis.

Draghi ha spiegato invece che, alla base della bassa redditività degli istituti di credito, vi sarebbe, piuttosto, un problema di efficienza operativa.

D’altro canto, il governatore ha dovuto anche rispondere delle accuse che le altre potenze economiche muovono alla Germania stessa. In particolare, al Paese viene imputato l’eccessivo risparmio non speso. A tal proposito, Draghi ha specificato: “Se vogliamo che i risparmiatori traggano beneficio da più alti tassi d’interesse in futuro, dovremo creare opportunità d’investimento per mettere a frutto produttivamente quei risparmi”.

Le dichiarazioni del numero 1 della BCE non hanno però convinto il capo della Commissione Affari europei del parlamento tedesco. Gunther Krichbaum ha infatti dichiarato che le recenti manovre dell’istituto europeo non sarebbero altro che un “salvataggio occulto” per i Paesi membri che non sono in grado di fare riforme strutturali.

USA: Yellen replica a Trump

Dall’altra parte del globo, la numero 1 di FED replica alle recenti dichiarazioni del candidato repubblicano. Donald Tump, durante il confronto con Hilary Clinton, aveva infatti accusato la banca centrale statunitense di essere “politicizzata.

La Yellen ha ribadito che la FED non fa politica e che i tassi di interesse verranno alzati quando la situazione economica della nazione lo consentirà.

Tutto ciò riflette, inevitabilmente, sul cambio Euro Dollaro. Alle ore 12:00 di oggi la coppia è ancora al ribasso, seppur lieve. Il calo attuale è dello 0,04% per una quotazione di scambio fissata a 1,1213.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*