Cambio Euro Dollaro oggi 02 Gennaio: biglietto verde in salita

Si stacca dai minimi di due settimane la divisa statunitense, nella seduta odierna di mercato. Cambio Euro Dollaro attualmente a 1,0488, in ribasso dello 0,29%. Come previsto dagli analisti, il biglietto verde recupera le perdite di fine anno, dovute ad un basso volume di scambio e dalle prese di profitto degli investitori. Minimo e massimo della giornata toccati rispettivamente di 1,0478 e 1,0532. Indicatori tecnici segnalano la vendita per il breve, medio e lungo termine. Il dollaro ha ceduto terreno alle principali valute rivali nelle ultime sedute di mercato del 2016. Si prevede tuttavia un forte recupero da parte della divisa statunitense.

Cambio Euro Dollaro oggi 02 Gennaio biglietto verde in salita

Cambio Euro Dollaro: dati PMI zona euro in rialzo

Nel frattempo, sono stati pubblicati i reports relativi all’attività manifatturiera europea. I dati attestano una buona crescita del settore. Nonostante l’aumento dei prezzi, il manifatturiero europeo è aumentato a dicembre al ritmo più veloce degli ultimi cinque anni. Raggiungendo i massimi di Aprile 2011.

La lettura finale attesta un rialzo a 54,9 punti. Schizzato in alto anche il sotto-indice dei nuovi ordini, ora a 55,9 punti.

Gli ottimi risultati del settore manifatturiero, con i quali l’Eurozona entra nel nuovo anno, sono dovuti soprattutto alla spinta di Francia e Germania.

Per la Francia, l’indice finale PMI manifatturiero è salito a Dicembre a 53,5, contro i 51,7 punti di Novembre. Crescita massima degli ultimi cinque anni e mezzo, con un buon aumento anche delle assunzioni e dei nuovi ordini.

In Germania si è invece assistito ad un rialzo ai massimi degli ultimi tre anni. La crescita della manifattura tedesca è stata spinta in alto dalla contestuale crescita della domanda da parte di USA e Asia. L’indice è salito a 55,6, con un aumento sia della produzione che della spinta inflazionistica. Buone le previsioni per il 2017.

USA: il piano economico di Donald Trump

Manca pochissimo ormai all’ingresso ufficiale di Donald Trump alla Casa Bianca. Tra conferme e smentite, il piano economico del tycoon newyorkese sembra ormai delineato.

Sono cinque i punti principali del programma che potrebbero cambiare radicalmente le sorti economiche degli Stati Uniti. Per il momento, cambiamenti che vengono considerati positivi.

Si parte dal taglio dell’imposta sugli utili delle imprese, che dovrebbe scendere di venti punti. Si proseguirà con una serie di iniziative volte ad una affatto celata guerra commerciale contro la Cina. Previsti anche cospicui investimenti sulle infrastrutture e sgravi fiscali per i redditi più bassi. Il magnate avrebbe anche in mente una drastica revisione della riforma bancaria Dodd-Frank.

Cambio Euro Dollaro dunque pronto all’ascesa politica del nuovo Presidente USA. Con i pronostici tutti in favore del biglietto verde.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*