Cambio Euro Dollaro oggi 09 Novembre: biglietto verde a picco, poi recupera

E’ il giorno di Donald Trump. Tutti i timori dei mercati si sono trasformati in realtà nel giro di poche ore. Alle 06:00 del mattino il Cambio Euro Dollaro tocca il massimo di 1,1294. Biglietto verde cola a picco. Ma gli investitori reagiscono prontamente e la quotazione inverte la rotta. La coppia EUR/USD oscilla attualmente attorno a 1,1037, su dello 0,08%. Asia in rosso, mentre salgono le Borse russe, con Putin che si congratula con il nuovo Presidente degli Stati Uniti. L’Europa non perde tempo, con Tusk e Juncker che invitano Trump ad un primo summit quanto prima.

Cambio Euro Dollaro oggi 09 Novembre biglietto verde a picco, poi recupera

Cambio Euro Dollaro: l’America ha scelto di tornare “ancora” grande

Donald Trump è il 45° presidente Usa, questo l’esito tanto atteso delle elezioni americane. In un primo momento, la situazione sembrava prendere la piega prevista, con Hillary Clinton con un piede già alla Casa Bianca. Poi il colpo di scena. Trump ha conquistato uno dopo l’altro gli Stati incerti, ribaltando completamente i sondaggi.

La democratica non ha rilasciato dichiarazioni, ma ha telefonato al rivale per complimentarsi. Trump ha invece parlato per la prima volta alla nazione, da Presidente.

Per repubblicani e democratici è arrivato il tempo dell’unione. Dobbiamo collaborare, lavorare insieme e riunire la nostra grande nazione. Ho appena ricevuto le congratulazioni di Hillary Clinton e io mi congratulo con lei. La nostra non è stata una campagna elettorale, ma un grande movimento”.

Queste le prime parole del tycoon statunitense. Il tono dell’imprenditore americano è pacato e quasi commosso, davanti ai propri sostenitori e a tutta la sua famiglia.

Ancor prima dell’annuncio ufficiale, il caos ha preso il sopravvento sui mercati. L’oro, bene rifugio per eccellenza, è schizzato al 5%. Biglietto verde in discesa contro le principali valute mondiali. Mercati azionari in crollo.

Federal Reserve: rialzo dei tassi a rischio

Il panico sui mercati potrebbe ora condizionare le prossime mosse della Federal Reserve.

Il nuovo presidente degli Stati Uniti Donald Trump potrebbe avviare una politica economica più espansionistica rispetto al programma della rivale. Tutto ciò potrebbe innescare un rally nei mercati e mettere a rischio il rialzo dei tassi di interesse previsto per Dicembre.

Attualmente, le Borse stanno vivendo una fase di forte volatilità. Diversi analisti prevedono però una breve durata di questa condizione. E che l’amministrazione Trump potrebbe invece giovare al mercato azionario.

Cambio Euro Dollaro dunque dominato dalle presidenziali americane. Nei prossimi giorni sarà possibile capire i risvolti del voto USA.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*