Cambio Euro Dollaro oggi 10 Gennaio: valuta europea in recupero

La moneta unica è in lieve recupero nella seduta odierna di mercato, con il biglietto verde leggermente in calo. Cambio Euro Dollaro attualmente a 1,0579, su dello 0,04%. La quotazione ha aperto a 1,0575 per poi muoversi tra il minimo di oggi di 1,0568 e il massimo di 1,0627. Rendiconto di un anno a -3,13%, con gli indicatori tecnici che segnalano la vendita nel breve e lungo periodo. Acquisto consigliato per le operazioni giornaliere. Pesano sul biglietto verde le aspettative di tassi di interesse più elevati. La moneta unica si apprezza anche contro la sterlina.

Cambio Euro Dollaro oggi 10 Gennaio valuta europea in recupero

Cambio Euro Dollaro: focus sugli eventi odierni

Il dollaro in calo è il protagonista dell’odierna seduta di mercato. Fari puntati su Donald Trump. Il tycoon newyorkese terrà oggi una conferenza stampa ufficiale. Dalla quale gli investitori si attendono di capire maggiori dettagli sul programma della nuova amministrazione. Biglietto verde in discesa anche contro lo Yen giapponese.

A farla da protagonista anche la sterlina, ai minimi di 11 settimane, a causa dei rinnovati timori per la Brexit. Theresa May, in una recente intervista, ha lasciato intendere che il Governo britannico vuole un divorzio totale.

Così come ieri, le Borse mondiali oscillano. E le piazze Europee fanno registrare per lo più tendenze negative.

Nel frattempo, il prezzo del petrolio torna a salire dopo il calo di ieri. Il più significativo delle ultime sedute. A pesare sul greggio ancora i dubbi legati agli effettivi tagli della produzione decisi con l’accordo Opec del 30 Novembre in corso. Quotazione messa sotto pressione per l’aumento delle estrazioni USA.

Infine, forte rialzo per i prezzi alla produzione cinesi. Il report rilasciato ieri attesta un aumento del +5,5%. Il massimo degli ultimi 5 anni. La Cina si avvia dunque a cementare la propria posizione come seconda economia globale.

USA: Trump incontra Jack Ma, intesa con Pechino possibile

Meeting a sorpresa tra i due miliardari. Da una parte il magnate americano, neo Presidente USA. Dall’altra il guru del commercio cinese, fondatore di Alibaba.

Stando alle indiscrezioni trapelate, l’incontro tra i due geni del business sarebbe andato piuttosto bene. E si fa dunque strada l’ipotesi che invece di farsi guerra, Cina e USA ora potrebbero collaborare.

L’atteggiamento duro degli ultimi mesi del nuovo capo della Casa Bianca potrebbe essere smentito da operazioni a sorpresa.

Cambio Euro Dollaro attende la conferenza stampa del tycoon di oggi. Una stretta di mano potrebbe aver messo la parola fine alla guerra tra le due potenze.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*