Cambio Euro Dollaro oggi 13 Gennaio: moneta unica ancora su

Dopo il calo della serata di ieri, torna ad apprezzarsi la moneta unica contro il biglietto verde, nella seduta odierna di mercato. Cambio Euro Dollaro attualmente a 1,0650, in rialzo dello 0,36%. La coppia EUR/USD ha aperto a quota 1,0612, per poi muoversi tra il minimo e massimo di giornata rispettivamente di 1,0604 e 1,0658. La divisa statunitense si mostra dunque ancora lievemente debole, a causa della prima conferenza stampa di Donald Trump, che ha deluso le aspettative di parecchi investitori e analisti. Perdite limitate dalle dichiarazioni di Janet Yellen.

Cambio Euro Dollaro oggi 13 Gennaio moneta unica ancora su

Cambio Euro Dollaro: FED ottimista su economia USA

Si contrastano, ma in un certo senso si compensano, Donald Trump e Janet Yellen. Dopo la conferenza stampa deludente del tycoon, ha preso ieri la parola la numero uno della Federal Reserve. E se a Dicembre erano incertezze, ora è ottimismo.

Secondo quanto dichiarato dalla Yellen, infatti, l’economia USA rimane in buona salute. Il mercato del lavoro è solido e, almeno nel breve periodo, non si prevede alcun particolare ostacolo.

Nel frattempo, i dati economici confermano la robustezza del sistema statunitense. I prezzi all’importazione, a dicembre, sono saliti su base annuale dell’1,8%. Si tratta del rialzo più ampio da Marzo 2012, grazie anche all’aumento del prezzo petrolio.

Sul fronte lavoro, per la 97° settimana consecutiva, le richieste dei sussidi di disoccupazione si sono mantenute sotto la pericolosa soglia di 300.000 unità. Anche in questo caso è record. Una striscia positiva così lunga non si vedeva dal 1970.

Nel complesso, tuttavia, dalle dichiarazioni dei vari membri della Federal Reserve, emerge una certa incoerenza. Patrick Harker, presidente della Fed di Philadelphia, sostiene i tre rialzi dei tassi USA promessi dalla Yellen. Charles Evans, a capo della divisione di Chicago crede che gli aumenti saranno soltanto due. Mentre James Bullard, responsabile della sezione di St. Louis, si è dichiarato totalmente scettico nei confronti dell’impatto che il programma di Trump potrebbe avere sull’economia statunitense.

Bilancio UE: Berlino attacca l’Italia

E’ ancora scontro Germania Italia, questa volta a causa del documento sulla riforma dei bilanci dell’Unione europea, presentato a Bruxelles da una commissione presieduta da Mario Monti.

In sostanza, le cento pagine redatte dall’ex premier italiano, e come dichiarato dallo stesso, sposta l’attenzione sul bene pubblico europeo. Con una importante revisione della struttura e della spesa di bilancio.

La proposta non piace al Segretario di Stato al ministero Jens Spahn, collaboratore di Angela Merkel. Tuttavia, è probabile che la Germania non si opporrà, nonostante il dissenso.

Cambio Euro Dollaro che dunque cerca ancora la propria strada. Previsioni attualmente meno sicure rispetto ad una settimana fa.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*