Cambio Euro Dollaro oggi 15 Dicembre: biglietto verde schizza ai massimi

Dopo l’annuncio della FED che ha confermato il rialzo dei tassi USA, il biglietto verde sale ai massimi di 14 anni. Moneta unica dunque in netto calo. Cambio Euro Dollaro attualmente a 1,0487, giù dello 0,45%. A partire dalla conferenza di Janet Yellen, il cross valutario ha subito un ribasso verticale, fino a toccare il minimo di 1,0469. Indicatori tecnici segnalano la vendita nel breve, medio e lungo periodo. Impennata del biglietto verde dovuta soprattutto agli ulteriori tre rialzi che la FED ha previsto per il 2017. I falchi hanno dunque prevalso.

Cambio Euro Dollaro oggi 15 Dicembre biglietto verde schizza ai massimi

Cambio Euro Dollaro: la conferenza stampa di Janet Yellen

Come tutti si aspettavano, la Federal Reserve ha deciso ieri di aumentare i tassi di interesse USA dello 0,25%. A sorpresa, invece, sono stati annunciati anche ulteriori rialzi previsti nel corso del prossimo anno.

Su questo punto gli analisti avevano forti dubbi, prevedendo una Yellen più cauta, in attesa delle mosse di Donald Trump.

La numero uno della banca centrale statunitense si è invece mostrata sicura della strategia attuata dall’istituto. Senza fare riferimenti precisi, la Yellen ha dichiarato che resta una forte incertezza su quanto accadrà nel Paese sotto la nuova amministrazione. Ad ogni modo, Donald Trump eredita un’economia in buona salute.

La decisione presa dalla Federal Reserve rappresenta un segnale di grande fiducia nei confronti del futuro della nazione.

La Yellen, per sua stessa ammissione, non ha voluto dare consigli diretti al Governo. Ha però specificato che tutte quelle regole stabilite dal 2008, e che hanno portato al superamento della crisi, dovrebbero rimanere in vigore.

Diplomatica, ma tenace, l’economista newyorkese ha lasciato intendere che potrebbero esserci degli scontri con il nuovo governo, per quanto riguarda le misure che verranno adottate in futuro. Aggiungendo che l’indipendenza della Federal Reserve non deve essere messa in discussione.

Borse: la situazione dopo il rialzo dei tassi USA

A seguito della decisione presa dalla banca centrale statunitense, il biglietto verde ha immediatamente preso quota. Apprezzandosi notevolmente contro tutte le principali valute rivali.

La moneta unica è crollata sotto la quota di 1,050. Si prevede che il trend ribassista possa continuare ancora.

Prima di un rimbalzo, sarà necessaria una più o meno lunga fase di riaccumulazione.

Cambio Euro Dollaro che dunque sembra destinato a chiudere il 2016 in forte ribasso. E verso quella parità che molti analisti avevano previsto già dopo le elezioni vinte da Donald Trump.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*