Cambio Euro Dollaro oggi 16 Dicembre: biglietto verde in calo

Cala inaspettatamente la divisa statunitense nella seduta odierna di mercato. Cambio Euro Dollaro attualmente a 1,0454, in rialzo dello 0,38%. La moneta unica respinge dunque l’apprezzamento del biglietto verde. Dopo il rialzo dei tassi di interesse USA deciso dalla Federal Reserve il cross valutario era arrivato al minimo di ieri di 1,0367. Gli indicatori tecnici segnalano comunque la vendita per il breve e lungo periodo. Mentre si mantengono neutrali sul medio termine. Il Dollaro si stacca quindi dai massimi degli ultimi 14 anni. La valuta rimane stabile, invece contro lo Yen.

Cambio Euro Dollaro oggi 16 Dicembre biglietto verde in calo

Cambio Euro Dollaro: il punto della situazione

Per la prima volta dall’8 Gennaio 2003, la divisa statunitense è riuscita a raggiungere, nella giornata di ieri, un tasso di cambio nei confronti della moneta unica pari a 1,0367. Erano dunque ben 14 anni che la coppia EUR/USD non scendeva oltre la soglia di 1,04.

Il netto rialzo del biglietto verde è ovviamente legato alla stretta monetaria voluta da FED e annunciata al termine del vertice dell’istituto del 13 e 14 Dicembre. In particolare, i mercati sono stati influenzati dalle dichiarazioni di Janet Yellen, la quale ha previsto, per il 2017, ulteriori tre rialzi per i tassi USA. Chi si aspettava un atteggiamento più cauto da parte della numero uno della banca centrale statunitense, e cioè la maggior parte degli investitori, è rimasta spiazzata dall’annuncio.

Tuttavia, già oggi il biglietto verde sta ritracciando. Segno che molti analisti avevano visto giusto, sostenendo che i mercati avevano già scontato il rialzo dei tassi USA ancor prima che ciò avvenisse.

Non è chiaro, dunque, come il cross EUR/USD possa chiudere l’anno. Sul fronte del Vecchio Continente, tuttavia, la situazione è abbastanza difficile. Dunque, se il biglietto verde non riuscirà a prevalere in modo netto, è probabile che la quotazione si manterrà stabile sui livelli attuali. Almeno nel breve termine.

Borse: previsioni Euro Dollaro 2017

In virtù di quanto sopra descritto, il biglietto verde continua comunque a mantenersi forte. Contro tutte le principali valute rivali.

Oltretutto, bisogna segnalare le strade opposte scelte dagli USA e dall’UE per quanto riguarda la politica monetaria.

FED si avvia ad ulteriori strette per il 2017. La BCE, al contrario, ha annunciato la prosecuzione del programma di alleggerimento quantitativo. E ciò certamente non giova alla moneta unica.

Sotto il punto di vista politico, gli Stati Uniti attendono l’insediamento ufficiale di Donald Trump alla Casa Bianca. Il programma del tycoon newyorkese, se verrà rispettato, potrebbe portare la nazione ad una crescita ancor più significativa.

Sul fronte opposto, Bruxelles si avvia verso l’ufficializzazione del divorzio con Londra. Nel corso del prossimo anno, inoltre, Francia e Germania andranno al voto. Probabilmente anche l’Italia, se l’opposizione all’attuale governo riuscirà ad ottenere le elezioni anticipate. Inoltre, proprio dall’Italia parte l’allarme per il comparto bancario.

Cambio Euro Dollaro che dunque sembra una partita già decisa. E gli analisti non mollano l’ipotesi parità.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*