Cambio Euro Dollaro oggi 19 Dicembre: mercati indecisi

Il biglietto verde si mostra debole nella seduta odierna di mercato. E la coppia EUR/USD oscilla dall’apertura. Cambio Euro Dollaro attualmente a 1,0450, in trend laterale. Minimo e massimo della giornata toccati rispettivamente 1,0438 e 1,048. Indicatori tecnici segnalano la vendita per le transazioni a 5 e 15 minuti, ma anche per il giornaliero e sul mensile. Incertezza per le negoziazioni a 60 minuti. Nel complesso, le Borse mondiali si mostrano deboli. L’Indice del Dollaro lascia i massimi di 14 anni. Piazze Europee in leggero calo. Cresce l’oro, a dispetto dei buoni Usa in discesa.

Cambio Euro Dollaro oggi 19 Dicembre mercati indecisi

Cambio Euro Dollaro: pubblicato il report Ifo

L’Istituto di ricerca tedesco Ifo attesta che l’indice sulla fiducia delle imprese tedesche è salito a Dicembre ai massimi da Aprile 2014. Tasso destagionalizzato a 111,0, contro i 110,4 punti di novembre, ma soprattutto in rialzo rispetto alle previsioni di 110,7.

Gli imprenditori, dunque, sembrano non aver risentito della vittoria di Donald Trump alle presidenziali USA.

L’Indice sulle Condizioni Attuali è salito a 116,6, mentre l’Indice sulle Aspettative delle Imprese è aumentato a 105,6. In tutti e due i casi il report indica risultati più alti rispetto alle previsioni degli analisti.

Si ricorda che la ricerca Ifo viene condotta su circa 7.000 imprese tedesche, nell’ambito dei settori edile, manifatturiero, vendita al dettaglio e vendita all’ingrosso.

Dopo il rilascio dei suddetti dati, la moneta unica è salita sia contro il biglietto verde che rispetto alla Sterlina. Tuttavia, le quotazioni con l’euro come valuta principale non sembrano poter prendere una rotta definita e decisa.

Nel contempo, i mercati azionari europei sono in lieve difficoltà.

Elezioni USA: continuano le polemiche sul presunto hackeraggio da parte di Mosca

Hillary Clinton rompe il silenzio dopo la disfatta alle presidenziali. La candidata democratica non le manda a dire e lancia un duro attacco a Vladimir Putin.

Il leader del Cremlino sarebbe coinvolto direttamente nei cyber-attacchi che, stando all’opinione dei democratici, avrebbero influenzato il risultato delle elezioni in favore di Donald Trump.

Al fianco dell’ex First Lady si schiera anche il Presidente uscente Barack Obama. Immediata la risposta di Vladimir Putin che chiede che vengano mostrate le prove delle accuse nei suoi confronti. Oppure che si taccia.

Ma la presidenza del tycoon potrebbe essere messa a rischio dal Collegio Elettorale, che si riunisce oggi. Come prevede la legge americana, i 538 Grandi Elettori, dopo ogni votazione presidenziale, si riuniscono per il voto formale.

Secondo diverse indiscrezioni, il Collegio sarebbe intenzionato a ribaltare il risultato del voto dell’8 Novembre. Cosa mai accaduta fino ad ora. Si tratterebbe di un vero “colpo di Stato” antidemocratico che potrebbe influenzare in modo pesante i mercati, e soprattutto il Cambio Euro Dollaro. Il verdetto è atteso in serata.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*