Cambio Euro Dollaro oggi 21 Novembre: biglietto verde in calo

Parte bene la moneta unica in questa nuova settimana di mercato. Il biglietto verde si allontana dai massimi, ma rimane vicino ai valori più alti del 2003. Cambio Euro Dollaro attualmente a 1,0627, in rialzo dello 0,36%. Per la divisa statunitense rimangono comunque alte le speranze di un aumento della spesa pubblica sotto l’amministrazione Trump e di un rialzo dei tassi di interesse da parte della Federal Reserve. Si attende l’incontro dei vertici dell’istituto per il 13 e 14 Dicembre. Dollaro stabile contro la sterlina e in lieve aumento con lo Yen giapponese.

Cambio Euro Dollaro oggi 21 Novembre biglietto verde in calo

Cambio Euro Dollaro: Draghi e Yellen avvertono Trump

La scorsa settimana si era conclusa con Janet Yellen che, parlando al Congresso, aveva ribadito l’importanza della politica monetaria avviata. E che la Federal Reserve rimane un organo indipendente e non subirà le pressioni del nuovo governo.

Alla numero uno della banca centrale statunitense fa eco il presidente della BCE. A Francoforte, Mario Draghi ha sottolineato che:

Le regole nel settore finanziario sono parte dell’agenda per la crescita”.

Da parte dei due economisti sembra dunque un avvertimento per Donald Trump. Al nuovo Presidente viene essenzialmente chiesto di rispettare il lavoro già fatto e le future decisioni dei due istituti.

Dopo la vittoria del tycoon americano, infatti, si era diffuso un certo timore di deregolamentazione finanziaria.

La Yellen ha quindi chiarificato il programma: il rialzo dei tassi va fatto gradualmente, ma in fretta, e non si possono fare passi indietro.

Draghi ha illustrato i motivi della crescita europea, seppur moderata. L’UE necessita del sostegno della BCE, il piano QE andrà avanti e l’obiettivo rimane l’inflazione al 2%.

La Fed si riunirà ancora il 13 e il 14 Dicembre, mentre la BCE lo farà l’8. I mercati attendono.

Putin: con Trump normalizzeremo i rapporti USA Russia

Nel frattempo, il leader del Cremlino ha chiarificato la sua posizione in merito all’elezione del nuovo presidente USA.

Putin ha infatti rivelato il contenuto della sua prima telefonata con Donald Trump. Da parte dei due leader c’è voglia di normalizzare le relazioni fra Stati Uniti e Russia.

Sul programma del tycoon, il Presidente russo si è così espresso:

Tutti noi siamo al corrente dell’enorme differenza che c’è fra la retorica elettorale e la politica reale, e questo avviene praticamente in ogni Paese”.

Tuttavia, Putin sembrerebbe apprezzare la volontà del suo omologo statunitense di riportare le imprese industriali negli USA e creare posti di lavoro nel paese. Si attende ora il primo incontro ufficiale tra i due.

Cambio Euro Dollaro dunque in una nuova fase di attesa, aspettando gli importanti eventi delle prime due settimane di Dicembre.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*