Cambio Euro Dollaro oggi 22 Novembre: biglietto verde super

La divisa statunitense si porta nuovamente vicino ai massimi di 14 anni nella seduta odierna di mercato. Dopo il lieve calo registrato ieri, il biglietto verde torna dunque a correre in Borsa contro le principali valute rivali. Cambio Euro Dollaro attualmente a 1,0636. Salite al 100% anche le probabilità di un rialzo dei tassi di interesse USA a Dicembre. La Federal Reserve potrebbe spingere in questo senso in considerazione di una crescita più veloce e un’inflazione più alta. Risultati che potrebbero derivare dal programma di Donald Trump. Gli investitori hanno fiducia.

Cambio Euro Dollaro oggi 22 Novembre biglietto verde super

Cambio Euro Dollaro: stretta su banche straniere

Se Regno Unito e Stati Uniti potrebbero vivere un futuro di collaborazione, l’Europa già pensa a come contrastare le due potenze.

Domani, la Commissione Europea discuterà infatti una nuova normativa anti protezionismo Usa e Uk.

In sostanza, Bruxelles vuole approvare nuove regole nei confronti delle banche estere, in particolare inglesi e americane. Il primo punto è che tali istituti dovranno detenere una maggiore riserva di capitale e liquidità nell’Eurozona.

Il principale promotore di questa nuova normativa è il vice presidente dell’Eurogruppo Valdis Dombrovskis.

E’ chiaro che si tratti di una contromossa di Bruxelles per contrastare lo stesso trattamento che il governo statunitense sta iniziando a riservare alle banche estere. Inoltre, la mossa appare anche specificatamente pensata in previsione della ormai imminente Brexit.

In realtà, questo pacchetto di riforme aveva preso vita già due anni fa. Ma solo domani arriverà per la prima volta davanti alla Commissione, per essere discusso e approvato. Di contro, gli USA hanno appena inflitto una multa stratosferica a Deutsche Bank, di ben 14 miliardi.

I rapporti tra USA e UE sembrano dunque inasprirsi, soprattutto dal punto di vista finanziario.

EUR/USD: le previsioni

Nel frattempo, i mercati tornano a spingere la coppia EUR/USD al ribasso. Aumentano le probabilità di una prossima parità tra le due valute.

Per molti analisti è ormai solo una questione di tempo. Soprattutto in previsione della futura politica monetaria ed economica che verrà attuata dagli Stati Uniti.

Secondo alcune statistiche, il 45% degli investitori è convinto che la moneta unica raggiungerà quota 1 dollaro già nel 2017.

La Federal Reserve e la Banca Centrale Europea si stanno muovendo in direzioni opposte. La stretta di Janet Yellen contro gli stimoli ad oltranza di Mario Draghi. La partita sembra volgere nettamente a favore dell’istituto americano.

Cambio Euro Dollaro dunque verso un possibile tracollo. Dicembre sarà un mese cruciale.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*