Cambio Euro Dollaro oggi 28 Dicembre: biglietto verde sopra tutti

Ancora in apprezzamento la divisa statunitense nella seduta odierna di mercato. La moneta unica procede in pericolosa discesa contro il biglietto verde. Cambio Euro Dollaro attualmente a 1,0395, in ribasso dello 0,57%. Dal grafico sottostante appare evidente la discesa verticale della valuta europea. Indicatori tecnici segnalano la vendita per il breve, medio e lungo periodo. Gli investitori continuano dunque a puntare su una FED più falco. Il dollaro, quest’oggi, è in deciso apprezzamento anche contro lo Yen giapponese e la sterlina britannica. Fiducia dei consumatori USA al massimo di 15 anni. In rialzo anche i dati per il settore dell’edilizia.

Cambio Euro Dollaro oggi 28 Dicembre biglietto verde sopra tutti

Cambio Euro Dollaro: divisa statunitense inarrestabile

Dal giorno della vittoria di Donald Trump alle presidenziali USA, il biglietto verde ha iniziato una scalata inarrestabile. Fino ad apprezzarsi di oltre il 6%. Tutto sta procedendo secondo le previsioni.

Il trend per la coppia EUR/USD ha rotto il supporto in area 1,04/05. Ciò significa che la quotazione potrebbe spingersi fino al prossimo target fissato a 0,92.

Il dollaro è stato supportato dalla fiducia degli investitori sul programma di Donald Trump. Ma anche e soprattutto dalla stretta monetaria attuata dalla Federal Reserve. Che dopo un anno di tentennamenti, il 14 Dicembre ha finalmente alzato i tassi USA. Promettendo ulteriori tre rialzi per il 2017.

La divisa americana spinta al rialzo anche dalla crescita economica. I reports di ieri hanno attestato un forte aumento della fiducia dei consumatori statunitensi a Dicembre. Dati positivi anche per il settore edilizio. Per oggi si attendono i dati sulle vendite di case. Gli analisti prevedono un rialzo anche in questo caso.

Nel contempo, l’economia europea, così come anche quella britannica, non riesce a contrastare le performances del dollaro. E dunque, almeno nel breve periodo, la tendenza al ribasso per la moneta unica dovrebbe continuare.

BCE: linea dura su MPS

Nel frattempo, nel Vecchio Continente, continua la disputa tra il Governo italiano e Francoforte, sul caso dell’istituto di credito Monte dei Paschi di Siena.

L’aumento di capitale da 5 miliardi è stato rivisto dall’Eurotower che ha imposto la ricapitalizzazione a 8,8 miliardi.

Il Ministero dell’Economia italiano non ci sta, sostenendo che il fondo da 20 miliardi istituito per il salvataggio della banca sarebbe sufficiente per ogni esigenza.

La partita, dunque, rimane aperta e lunga. E dopo il flop sul mercato del piano di salvataggio, il caso è ancora molto lontano dall’essere risolto.

Cambio Euro Dollaro verso un finale amaro per la valuta europea. Con il 2017 che incombe minaccioso, tra elezioni politiche, Brexit e un’economia ancora troppo debole.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*