Cambio Euro Sterlina oggi 01 Novembre: moneta unica in rafforzamento

Rallenta l’attività del settore manifatturiero britannico ad ottobre. Ne risente ancora una volta il Pound, in calo contro la valuta europea nella seduta odierna di mercato. Cambio Euro Sterlina attualmente a 0,9018, su dello 0,60%. Per alcuni tratti la moneta inglese ha resistito al ribasso, con i dissidi tra Banca d’Inghilterra e Governo per il momento appianati. Tuttavia, nonostante il calo del settore industriale, la produzione continua a crescere superando le aspettative. Creati nuovi posti di lavoro al ritmo più veloce degli ultimi dodici mesi.

Cambio Euro Sterlina oggi 01 Novembre moneta unica in rafforzamento

Cambio Euro Sterlina: Mark Carney prolunga il mandato

Nella giornata di ieri i mercati sono stati in apprensione per le forti voci che volevano Mark Carney pronto alle dimissioni. Stufo di lottare costantemente contro il Primo Ministro britannico Theresa May.

Dallo stesso governatore della Banca Centrale di Inghilterra sono però arrivate, nel giro di poche ore, parole confortanti di chiarimento. Carney non sono ha spazzato via l’ipotesi dimissioni, ma anche prolungato il mandato fino al 2019.

Per sua stessa ammissione, la sua volontà rimane quella di voler guidare il Regno Unito fuori dall’Europa senza troppo caos.

Carney ha quindi scritto al Ministro delle Finanze Philip Hammond, dopo il rinnovo del contratto. Nella lettera, il numero uno della BoE ha dichiarato che: “Sono molto onorato che il mio incarico sarà prolungato fino al giugno del 2019, proprio in questo periodo si può coprire il processo d’avviamento dell’articolo no.50 del Trattato di Lisbona dell’Ue, da parte della GB, il che favorirà lo stabilimento delle nuove relazioni tra la GB e l’Ue”.

Theresa May sembra aver reagito positivamente, appoggiando la posizione assunta da Carney.

UE: firmato patto per il libero scambio con il Canada

Sul fronte europeo, mentre continuano i dissidi interni, l’Unione Europea e il Canada hanno firmato il patto denominato Ceta. L’accordo, che prende il nome ufficiale di Comprehensive Economic and Trade Agreement, stabilisce i termini per il libero scambio commerciale tra le due potenze.

I negoziati sono durati ben 5 anni. Ora l’ultima parola spetta a Strasburgo e ai singoli governi. Se l’accordo verrà approvato, saranno eliminate una serie di barriere tra le due parti.

Nel frattempo l’UE si prepara alla Brexit e la linea seguita sembra sempre più dura. Danuta Hubner, presidente della commissione Affari costituzionali del Parlamento europeo, ha lasciato intendere che con l’uscita del Regno Unito dall’Eurogruppo anche la lingua inglese potrebbe essere cancellata come lingua ufficiale.

Cambio Euro Sterlina dunque sempre alle prese con il pericolo Hard Brexit. E nel frattempo Bruxelles cerca altri partners commerciali.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*