Cambio Euro Sterlina oggi 02 Novembre: lotta a viso aperto

Si danno battaglia la moneta unica e il Pound britannico nella seduta odierna di mercato. L’indice PMI edile del Regno Unito sale e la disoccupazione tedesca scende. In generale, le due valute sono in apprezzamento, con la moneta inglese che sembra prevalere. Cambio Euro Sterlina attualmente a 0,9012, in ribasso dello 0,21%. Per la prima volta dopo diverse settimane, il Pound sembra in grado di resistere alla pressione dei mercati e alza la testa. Anche contro un dollaro debole. Sulle Borse mondiali in generale, pesano le incertezze sulle elezioni presidenziali USA. L’FBI ha riaperto la strada della Casa Bianca a Donald Trump.

Cambio Euro Sterlina oggi 02 Novembre lotta a viso aperto

Cambio Euro Sterlina: dati britannici e report tedesco

I timori legati alla Brexit certamente pesano sul Pound. In particolare, l’azienda di servizi per gli investimenti Moody’s ha lanciato l’allarme di un possibile downgrade del credito. Inoltre, rimane in bilico l’accesso al mercato unico per le aziende britanniche.

Tuttavia, quest’oggi la sterlina è sostenuta dai dati positivi sull’attività edile britannica. L’indice PMI edile è salito al dato destagionalizzato di 52,6. Contrariamente al calo a 51,8 previsto dagli analisti. Complessivamente, i volumi dei nuovi ordini sono aumentati, ma il tasso di crescita rimane debole. Sui dati sembrerebbe aver influito in particolar modo l’aumento dei prezzi sui materiali edili.

Contemporaneamente cala la disoccupazione in Germania, di ben 13.000 unità. Gli analisti si aspettavano una riduzione di sole 1.000 unità.

Borse europee sempre in rosso. Vanno giù i titoli di Stato e il comparto bancario.

Forex: previsioni 2017 per la coppia EUR/GPB

Il 2017 è alle porte e il primo evento segnato sul calendario economico è certamente l’ufficializzazione dell’uscita del Regno Unito dall’Europa.

Seppur con poca decisione, la moneta unica continua a guadagnare terreno nei confronti del Pound. Negli ultimi mesi, l’asset EUR/GPB è arrivato a toccare i massimi degli ultimi sei anni.

Le previsioni degli analisti sembrano dirigersi quasi tutte verso un’unica direzione. Ovvero un crollo ancora più corposo per la sterlina nel 2017. Nel giro di tre anni, il Pound potrebbe valere meno di un dollaro. Dunque un crollo maggiore potrebbe essere registrato contro il biglietto verde.

Per quanto riguarda il Cambio Euro Sterlina, invece, la discesa potrebbe essere più soft, ma sempre decisa. Gli analisti prevedono che l’asset possa toccare quota 1.15 nel primo trimestre del prossimo anno. Successivamente potrebbe essere raggiunto un prezzo di 1.23 che si trasformerà in 1.29 entro la fine del 2017.

Per il momento, dunque, per la sterlina non sembra esserci scampo. Ma molto dipende anche da come si comporterà l’UE, alle prese con diverse problematiche.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*