Cambio Euro Sterlina oggi 06 Ottobre: Pound sempre più giù

Continua il crollo della moneta britannica anche durante l’odierna seduta di mercato. Cambio Euro Sterlina attualmente a 0,8845, in rialzo dello 0,59%. La valuta inglese perde ulteriore terreno anche contro il dollaro. Sempre più insistenti i timori di un’eventuale “Hard Brexit”. Toccati i minimi di 5anni contro l’Euro. Aziende decisamente preoccupate, mentre il premier Theresa May affonda la banca centrale britannica.

Cambio Euro Sterlina oggi 06 Ottobre Pound sempre più giù

Cambio Euro Sterlina: effetto Brexit in piena attuazione

Da quando Theresa May ha annunciato l’avvio ufficiale delle pratiche per il divorzio tra Regno Unito ed Europa, la valuta britannica si è mossa sempre in discesa. E non vi sono imminenti segnali di arresto. Paradosso della situazione, i dati sulla crescita inglese che, dopo il referendum di giugno, avevano mostrato risultati incredibilmente positivi.

I timori degli investitori si sono moltiplicati dopo gli attacchi del primo ministro alla Bank of England. La May non ha mancato di criticare la politica monetaria espansionistica dell’istituto. Si teme anche un possibile cambio in corsa alla guida della Banca. Non sono in pochi a credere che Mark Carney non sarà governatore dell’istituto ancora a lungo.

Le parole della May sono state quanto mai chiare: “Sebbene tassi di interesse ultra bassi e il QE abbiano fornito la medicina di emergenza necessaria dopo il crash finanziario, dobbiamo riconoscere che si sono manifestati anche effetti collaterali negativi”.

Secondo la ministra inglese è fondamentale un cambiamento dell’attuale politica monetaria del Regno. In sostanza, i ricchi si sono arricchiti ancor di più. I risparmiatori hanno sofferto. La May ritiene i timori sulla Brexit esagerati. Ciò non toglie che, in un panorama globale caratterizzato da incertezze e forte volatilità, la sterlina sta perdendo valore giorno dopo giorno.

BCE: smentite le voci sullo stop agli stimoli, ma cosa accadrebbe se succedesse?

Nonostante i vertici della Banca Centrale Europea abbiano smentito la notizia di un possibile imminente stop agli stimoli monetari, i timori degli investitori non sono del tutto cessati.

L’istituto ha comunicato di non aver mai messo in agenda la discussione dell’argomento. Eppure la questione è emersa e in modo decisamente preoccupante.

A dire il vero, le condizioni economiche europee farebbero pensare ad un prolungamento degli acquisti. Ma il primo scoglio è la Germania, da sempre ostile al programma QE. Il pericolo più grande è che nazioni come l’Italia non avrebbero i soldi per mantenere la propria economia. Un taglio di 10 miliardi al mese potrebbe effettivamente devastare mezza Europa.

Nel frattempo il Cambio Euro Sterlina mantiene il trend rialzista, ma è davvero difficile ipotizzare per quanto tempo ancora.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*