Cambio Euro Sterlina oggi 10 Febbraio: quotazione stabile

Seppur con diverse oscillazioni, il Cambio Euro Sterlina viaggia tendenzialmente in equilibrio, nella seduta odierna di mercato. La settimana, tuttavia, sembra chiudersi in lieve rialzo per la moneta unica. Il valore attuale della coppia EUR/GPB è di 0,8530, su dello 0,06%. La quotazione, dopo aver aperto a 0,8525, si è mossa tra il minimo di giornata di 0,8502 e il massimo di 0,8551. Rendiconto di 1 anno al 9,57%. Indicatori tecnici si mantengono neutrali per il brevissimo termine. Acquisto consigliato a 15 e 60 minuti e sul mensile. Vendita preferita per il giornaliero.

Cambio Euro Sterlina oggi 10 Febbraio quotazione stabile

Cambio Euro Sterlina: Theresa May pensa alla Cina

Dopo la telefonata distensiva tra Trump e Xi Jinping, anche il Regno Unito punta su Pechino, per il post Brexit. Si fa strada insistentemente l’ipotesi di uno storico accordo tra Gran Bretagna e Cina.

Theresa May, ormai, è completamente impegnata a disegnare il futuro della sua nazione, fuori dall’Europa. Nonostante, legalmente, non sia ancora possibile, per la premier britannica, stringere nuove alleanze.

Il governo cinese, allettato dall’idea di collaborare con il Regno Unito, ha invitato ufficialmente la May a prendere parte alla presentazione della “nuova via della seta”. Evento che si terrà a Maggio. Sono pochissimi i dettagli attualmente conosciuti sul progetto. Si tratterebbe di un’operazione da 50 miliardi di dollari per la creazione di una nuova rete di trasporti più moderni.

Appare chiaro come la presenza della Gran Bretagna all’evento non sarà affatto simbolica. Pian piano, la Brexit sta diventando, per il Regno Unito, un’incredibile opportunità. Tanto più che Pechino, come riportato dal quotidiano cinese Global Times, sarebbe intenzionata ad effettuare grossi investimenti nel settore finanziario britannico.

Vista sotto quest’ottica, il dietro front di Trump nei confronti di Xi Jinping sembra meno sorprendente. Prende forma, dunque, un nuovo triangolo commerciale pronto a dominare l’economia globale.

Germania: Gauck si scaglia contro la disinformazione

Paradossalmente, l’apertura tanto decantata dall’UE, viene sfruttata da Bruxelles in misura molto minore rispetto a chi ha scelto il protezionismo. I rapporti con Washington non sono dei migliori. La Brexit è imminente. Bruxelles non si muove in oriente. E, infine, proseguono i dissidi anche con la Russia.

Negli ultimi tempi è in atto una vera e propria guerra dell’informazione con i media russi. L’ultima battaglia l’ha intrapresa il presidente tedesco Joachim Gauck. Queste le sue parole:

La nostra solidarietà non è limitata alle parole. Dobbiamo combattere insieme la disinformazione russa. Abbiamo bisogno di una Europa forte e unita, e una unità di pensiero a lungo termine sulla sua integrità”.

Il Cambio Euro Sterlina è ormai una partita che coinvolge il mondo. L’UE sembra sempre più sola.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*