Cambio Euro Sterlina oggi 14 Dicembre: moneta unica in ripresa

Dopo la giornata di ieri in netto calo, la moneta unica torna a salire nella seduta odierna di mercato. Cambio Euro Sterlina attualmente a 0,8407, in rialzo dello 0,15%. La coppia ha toccato ieri il minimo di 0,8346. Massimo odierno di 0,8421. Seppur lievemente e con frequenti oscillazioni, la divisa europea resiste al pound britannico. Indicatori tecnici neutrali sul brevissimo termine. Acquisto consigliato per le transazioni a 15 minuti e ad un’ora, ma anche per il mensile. Vendita segnalata per il giornaliero. Tasso di disoccupazione GB sempre al minimo di 11 anni.

Cambio Euro Sterlina oggi 14 Dicembre moneta unica in ripresa

Cambio Euro Sterlina: cosa è cambiato dopo il referendum italiano

Al contrario delle previsioni del mese scorso, la vittoria del NO al referendum costituzionale italiano non ha gettato nel baratro i listini europei. Per quanto riguarda il Forex, i grafici mostrano una netta risalita della moneta unica contro il pound, proprio a partire dal 5 Dicembre.

Complessivamente, il momento dell’euro è buono. La risalita sulla sterlina è pari circa allo 0,7%.

E’ stato forse più forte l’impatto della riunione della BCE sulla coppia. Per il futuro della quotazione, molto dipenderà dalla trattativa che porterà Londra al divorzio da Bruxelles. Se, infatti, le tensioni interne per l’UE non si placano, lo stesso e ancor di più accade nel Regno Unito.

Intanto, in mattinata sono stati rilasciati i dati sull’occupazione britannica. Il tasso di disoccupazione è rimasto al minimo di 11, in linea con le aspettative. Mentre invece sono lievemente aumentate le richieste di sussidio, ma meno del previsto.

Nello specifico, le richieste di disoccupazione sono salite di 2400 unità, contro le 5500 preventivate dagli analisti. Anche gli stipendi in salita, con un aumento al 2,6%, contro il 2,5% previsto.

La pubblicazione dei dati sull’occupazione britannica ha consentito al pound di predominare inizialmente sulle principali valute rivali. Salvo poi subire il recupero da parte della moneta unica.

Brexit: crescono le incertezze

Nel frattempo, dopo la crescita registrata negli ultimi mesi, la Gran Bretagna frena. Sintomo della vera Brexit imminente e dei dissidi politici interni.

Il mercato del lavoro non riesce più a crescere. Nonostante la percentuali dei disoccupati sia rimasta stabile, il settore del lavoro non ha accennato alla minima crescita.

Secondo le statistiche, un terzo dei lavoratori britannici teme che il divorzio Londra/Bruxelles possa danneggiare la propria carriera, nonché il proprio patrimonio.

A breve arriverà anche la decisione della Bank of England sui tassi di interesse. Il Cambio Euro Sterlina potrebbe esserne influenzato. Per il momento, l’ipotesi più accreditata è che i tassi non vengano toccati.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*