Cambio Euro Sterlina oggi 15 Dicembre: sale ancora il pound

Dopo diverse oscillazioni che hanno caratterizzato il trend della coppia EUR/GPB nell’ultimo mese di mercato, il pound recupera ancora qualcosa nei confronti di una moneta unica in evidente difficoltà. Cambio Euro Sterlina attualmente a 0,8353, in ribasso dello 0,33%. La quotazione apre la seduta a 0,8381, per poi toccare il minimo e il massimo di giornata di 0,8334 e 0,8401. Indicatori tecnici neutrali sul breve termine. Vendita segnalata a 15 minuti, ad un’ora e per il giornaliero. L’acquisto rimane preferibile per il mensile. La valuta europea perde dunque terrendo sia contro il pound che contro il dollaro.

Cambio Euro Sterlina oggi 15 Dicembre sale ancora il pound

Cambio Euro Sterlina: la Brexit potrebbe richiedere 10 anni

Dalle ultime riunioni UE e del Governo britannico, è stata stimata una tempistiche di 2 anni per concludere il divorzio Londra/Bruxelles, ufficialmente non ancora annunciato.

A quanto pare, però, un dossier svelerebbe uno scenario ben diverso. Potrebbero infatti volerci ben 10 anni per sancire l’uscita del Regno Unito dall’Eurogruppo. E non è detto che si possa arrivare ad un accordo pieno.

La BBC ha rivelato il contenuto del rapporto di una riunione riservata tra i ministri del Governo di Theresa May. Durante il vertice, tenutosi ad Ottobre, l’ambasciatore britannico Sir Ivan Rogers avrebbe tracciato uno scenario davvero paradossale.

Secondo Rogers, sarebbe più probabile che i membri UE accettino un accordo di libero scambio. Ponendo però la Gran Bretagna fuori dal mercato unico. Ma un accordo simile, sempre stando alle previsioni dell’ambasciatore, non potrebbe essere raggiunto prima del 2025.

Inoltre, è ancora da definire il ruolo del Parlamento britannico nella vicenda.

Un tale scenario è in netta contrapposizione con l’ottimismo ostentato da Theresa May. Che continua a presentare all’opinione pubblica buone probabilità di un’uscita rapida e indolore dall’Eurozona.

Downing Street, tramite un comunicato, ha immediatamente ridimensionato la drammaticità della notizia diffusa dalla BBC. Dichiarando che il contenuto del dossier attesterebbe solo il pensiero personale di Sir Rogers. Tra l’altro basata solo sulle opinioni dei membri dell’Unione Europea.

Bank of England: l’istituto lascia invariato il tasso di riferimento

Ad esprimersi sui tassi di interesse non è stata solo la Federal Reserve. Anche la Banca centrale britannica ha infatti comunicato le proprie decisioni in merito ai tassi GB. L’istituto ha deciso di lasciare tutto così com’è e dunque allo 0,25%.

Confermato anche il piano di acquisto titoli a 435 miliardi di sterline.

La decisione della BoE ha influito sul Cambio Euro Sterlina, portando il pound ad una vistosa risalita.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*