Cambio Euro Sterlina oggi 19 Gennaio: quotazione in calo

Pound in recupero contro la moneta unica, nella seduta odierna di mercato. Cambio Euro Sterlina attualmente a 0,8652, in ribasso dello 0,22%. La coppia EUR/GPB ha aperto a 0,8671, per poi muoversi tra il minimo di oggi di 0,8636 e il massimo di 0,8679. Indicatori tecnici segnalano ora la vendita per il breve termine, mantenendosi neutrali per le transazioni giornaliere. Acquisto consigliato, invece, per il lungo periodo. Gli investitori rimangono concentrati sul piano Brexit del Governo britannico. Tuttavia, i dati sul lavoro GB hanno attestato un aumento degli stipendi maggiore del previsto. E un calo per le richieste di sussidio di disoccupazione.

Cambio Euro Sterlina oggi 19 Gennaio quotazione in calo

Cambio Euro Sterlina: attesa sentenza Corte suprema su voto Parlamento

Theresa May ha svelato i suoi piani per i negoziati che porteranno Londra a lasciare Bruxelles. Ora si attendono i prossimi steps legali. Primo tra tutti, previsto il 24 Gennaio, il giudizio finale della Corte Suprema inglese. Sarà deciso se il programma del Governo dovrà essere votato o meno dal Parlamento.

In un comunicato ufficiale, la Corte ha informato che la sentenza sarà annunciata alle ore 9:30 (le 10:30 in Italia).

La decisione potrebbe sbloccare l’iter burocratico della Brexit, che prevede l’attivazione dell’articolo 50 del Trattato di Lisbona, per avviare i negoziati. In caso contrario, si dovrà attendere il voto del Parlamento.

Nel frattempo, da Bruxelles, arrivano segnali positivi. Il presidente della Commissione europea, Jean-Claude Juncker, ha promesso trattative equilibrate.

Segnali importanti anche dai principali leader dell’Unione. Angela Merkel si è detta soddisfatta delle chiarificazioni di Theresa May in merito alla linea che il Governo britannico intende seguire. Le fa eco il premier italiano Paolo Gentiloni, che aggiunge che l’UE sarà pronta a discutere con Londra con solidarietà e amicizia.

BCE: nessuna novità di rilievo

Nel frattempo, tra qualche minuto Mario Draghi siederà in conferenza stampa per comunicare quanto discusso con i suoi colleghi nell’ultimo vertice dell’istituto.

Per gli analisti, non verrà annunciata alcuna novità di rilievo. Ci si attende dunque la riconferma della politica monetaria accomodante. La riduzione graduale degli acquisti annunciata a Dicembre sarebbe pertanto solo una lieve modifica al programma QE. E non l’inizio di una inversione di tendenza.

Il Consiglio direttivo della BCE si dichiarerà probabilmente anche pronto ad estendere ulteriormente l’attuale piano di acquisti. Qualora ce ne fosse necessità. Per ora, vano il pressing della Germania.

Cambio Euro Sterlina per il momento poco mosso. Ma la tempesta è nell’aria.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*