Cambio Euro Sterlina oggi 20 Febbraio: asset in calo

Tenta la sterzata il pound britannico, dopo le oscillazioni delle ultime ore. Cambio Euro Sterlina attualmente a 0,8546 in ribasso dello 0,15%. La coppia EUR/GPB si è mossa fino ad ora tra il minimo di 0,8534 e il massimo di 0,8557, dopo aver aperto a 0,855. Gli indicatori tecnici segnalano l’acquisto sul brevissimo termine e sul mensile. Vendita consigliata per il giornaliero. Neutralità, invece, per le transazioni a 15 e 60 minuti. Rendiconto di 1 anno ora al 10,6%.

Cambio Euro Sterlina oggi 20 Febbraio asset in calo

Cambio Euro Sterlina: Tony Blair torna in campo contro la Brexit

L’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea ha un nuovo nemico, e si chiama Tony Blair. L’ex premier laburista, intervenuto ad un convegno di Open Britain, ha chiesto ai sostenitori del “Remain” di unirsi in battaglia contro la Brexit.

Stampa subito all’attacco dell’ex leader del governo britannico, additato come arrogante e antidemocratico.

Blair ha inoltre sostenuto che chi ha votato per il “Leave” è stato attirato da pure menzogne e che, dunque, è possibile insorgere in difesa della permanenza di Londra tra gli alleati di Bruxelles.

L’ex Premier del Regno Unito aveva già preannunciato, qualche mese fa, il suo ritorno. Ed eccolo infatti di nuovo in campo per salvare il Paese da quello che, a detta sua, è il disastro della Brexit.

Alle accuse di anti democraticismo l’ex leader laburista ha risposto che democrazia significa anche poter cambiare idea. Secondo Blair il prezzo della Brexit è troppo alto e i danni che ne deriveranno, per i cittadini britannici e per il Regno di Elisabetta II, saranno enormi.

Questa la conclusione del suo discorso:

Non so se ce la faremo. Ma so che le generazioni future emetteranno un pesante verdetto contro di noi se non ci proveremo. Questo non è il momento della ritirata, dell’indifferenza o della disperazione, bensì il momento di insorgere in difesa di quello in cui crediamo”.

Conferenza di Monaco: primo incontro tra Merkel e Pence

Nel frattempo, a Monaco, va in scena la 53° edizione della Conferenza di Sicurezza. Per l’occasione, la Cancelliera tedesca Angela Merkel ha incontrato per la prima volta il vice presidente degli Stati Uniti Mike Pence.

La Merkel ha ribadito lo sforzo della Germania nel rispettare gli impegni presi. Nell’interesse del proprio paese, dell’UE e anche dell’America. E dunque, entro 10 anni, verrà aumentata del 2% la spesa per la difesa.

Per quanto riguarda la Russia, Berlino si dichiara disponibile a trovare una via di incontro, nonostante i tempi difficili. Infine, la Cancelliera ha difeso l’importanza della Nato e ha rinnovato il proprio impegno nel combattere il terrorismo.

Pence, nonostante le dichiarazioni di Trump del mese scorso, ha confermato l’impegno degli USA verso l’Alleanza atlantica.

Cambio Euro Sterlina al giro di boa. La Brexit è imminente. I nemici sono più degli amici, sia per Londra che Bruxelles.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*