Cambio Euro Sterlina oggi 21 Novembre: la coppia va giù

Risale contro la moneta unica il pound britannico nella seduta odierna di mercato. Cambio Euro Sterlina attualmente a 0,8587, in ribasso dello 0,06%. Indicatori tecnici segnalano la vendita per il breve e medio periodo. Fiducia sulla valuta europea invece sul lungo termine. Dopo la vittoria di Trump la sterlina ha toccato i massimi da fine settembre. I guadagni però non sono solidi. Berlino avverte Londra: sarà Hard Brexit. Schaeuble esclude atteggiamento di favore sulle trattative per uscire dalla UE. BCE insiste con piano QE. Occorre sostegno monetario alla crescita.

Cambio Euro Sterlina oggi 21 Novembre la coppia va giù

Cambio Euro Sterlina: Paul Krugman parla della svalutazione del pound

Anche il premio Nobel per l’economia Paul Krugman ha espresso il proprio parere sulla Brexit. Secondo il professore statunitense è innanzitutto evidente che il calo della sterlina si fa più consistente ogni volta che si prospetta uno scenario di Hard Brexit.

Poiché in realtà, come dimostrano i dati economici, la Gran Bretagna, dal quel fatidico 23 giugno, è cresciuta e cresce ancora.

Inizialmente, gli analisti hanno spiegato il crollo della sterlina con i timori alle previsioni di recessione. Ma anche questo scenario non si è verificato. Dunque, cos’è che realmente spinge il pound al ribasso?

Secondo Krugman sarebbe tutta una questione di mercati. Si dovrebbero immaginare i servizi finanziari come una grande industria. L’incremento dei costi delle transazioni tra la Gran Bretagna ed il resto d’Europa crea la necessità di spostare questa industria dall’economia minore, che sarebbe il Regno Unito, a quella maggiore, ovvero l’UE.

Detto in parole più semplici, per la Gran Bretagna è necessario avere una moneta più debole. Per compensare l’effetto negativo proprio della trasmigrazione dei servizi finanziari altrove.

Del resto, il punto cruciale della disputa tra Londra e Bruxelles era e rimane l’accesso al mercato unico.

Inghilterra: Donald Trump presto a corte

Nel frattempo, sarebbe stato programmato per la prossima estate un incontro ufficiale tra Donald Trump, la moglie Melania e la Regina Elisabetta II d’Inghilterra.

Secondo diverse indiscrezioni, sarebbe proprio Sua Maestà l’arma segreta del Regno Unito per cercare di consolidare i rapporti con il tycoon newyorkese.

A quanto pare, la coppia verrà ospitata nel Castello di Windsor, probabilmente tra Giugno e Luglio. L’invito ufficiale è atteso dopo la nomina di Trump a Gennaio.

Dunque il governo britannico si gioca la carta più importante, con la convinzione di portare gli USA a remare dalla propria parte, in vista della Brexit.

Cambio Euro Sterlina sempre con i riflettori puntati. Per un 2017 che ha già il sapore di qualcosa di storico.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*