Cambio Euro Sterlina oggi 27 Dicembre: pound in difficoltà

Il pound britannico si avvia a concludere l’anno in ribasso. Cambio Euro Sterlina attualmente a 0,8531, in rialzo dello 0,14%. La valuta inglese, per quanto abbia lievemente recuperato il crollo di Ottobre, si mantiene molto lontana dai livelli pre Brexit. In favore della moneta unica che ha sfruttato la debolezza del pound per non soccombere alla propria. Indicatori tecnici segnalano l’acquisto per il breve, medio e lungo periodo. Le incognite sul futuro economico del Regno Unito, dopo il divorzio Londra/Bruxelles, hanno generato e continuano a generare diversi dubbi sulle performances della sterlina.

Cambio Euro Sterlina oggi 27 Dicembre pound in difficoltà

Cambio Euro Sterlina: le sfide UE del 2017

Ad onor del vero, la sfida principale che l’Unione Europea dovrà affrontare durante il prossimo anno è una sola: sopravvivere.

Già ora è evidente quanto siano alti gli ostacoli per arrivare alla meta. Tra elezioni e Brexit, l’economia debole e la minaccia populista dietro l’angolo.

Sul fronte del voto popolare, saranno chiamati alle urne i cittadini di Olanda, Francia e Germania. Parigi trema davanti alla possibilità che la leader del Front National Marine Le Pen possa prendere il comando del Paese. A Berlino dovrebbe essere riconfermata Angela Merkel, ma la cancelliera tedesca sta perdendo sempre più conferme.

Potrebbe inserirsi, nella lista delle elezioni, anche l’Italia. In attesa che la Corte Costituzionale renda utilizzabile la legge elettorale attualmente esistente. L’opposizione chiede il voto dal 5 Dicembre, giorno delle dimissioni di Matteo Renzi dopo la netta sconfitta al referendum.

La Brexit rimane tuttavia lo scoglio più grosso. Per il semplice fatto che, a sei mesi dal voto dei cittadini britannici, non sono ancora chiari i termini dei negoziati. E sembrerebbe che sia Londra che Bruxelles vogliano lottare fino all’ultimo sangue per mantenere i propri rispettivi privilegi.

Da non dimenticare la Grecia, il cui piano di salvataggio richiederà molte energie. Anche i rapporti con Russia, USA e Turchia dovranno essere chiariti.

Infine, i mercati e la BCE. Per quanto Draghi abbia già chiarito la linea che verrà seguita da Francoforte per il prossimo anno.

Sterlina: la migliore valuta del 2017?

Secondo alcuni analisti, nonostante l’ufficializzazione della Brexit entro Marzo, il pound britannico sarà, con molte probabilità, la migliore valuta per il Forex, nel 2017.

Per BNP Paribas, infatti, gli attuali livelli del pound rappresenterebbero già le condizioni peggiori derivanti dall’uscita del Regno Unito dall’UE. Oltretutto, dopo diverse dispute interne durate mesi, i negoziati sembrerebbero ora essere destinati a focalizzarsi più sul mercato unico che sull’immigrazione.

Ne consegue che il Cambio Euro Sterlina potrebbe presto prendere la direzione del ribasso. E riportare il pound, entro l’anno, ai livelli di Giugno 2016 e/o anche oltre.

 

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*