Cambio Euro Sterlina oggi 27 Gennaio: nuovo calo del pound

Nuova importante salita per la moneta unica contro il pound britannico, nella seduta odierna di mercato. Cambio Euro Sterlina attualmente a 0,8518, in rialzo dello 0,46%. La quotazione, dopo aver aperto a 0,8479, si è mossa tra il minimo di giornata di 0,8474 e il massimo di 0,8528. Indicatori tecnici segnalano l’acquisto sul breve e lungo termine. Vendita invece consigliata per le operazioni giornaliere. Tuttavia, i segnali che l’economia britannica continua a lanciare rimangono positivi. Gli analisti hanno individuato sui grafici una figura Testa e spalle che potrebbe indicare una imminente inversione. Per il momento, i mercati si muovono su una scala molto ampia e dunque lentamente. Ma non si escludono accelerazioni a seguito di nuove decisioni del Governo GB sulla Brexit.

Cambio Euro Sterlina oggi 27 Gennaio nuovo calo del pound

Cambio Euro Sterlina: l’incontro tra Theresa May e Donald Trump

La Premier britannica è il primo leader internazionale ad incontrare il nuovo Presidente degli Stati Uniti. I due capi di Governo discuteranno principalmente di un eventuale patto commerciale, dopo che Londra sarà fuori dall’Unione Europea.

La May, intanto, ha parlato ai parlamentari repubblicani a Philadelphia, accolta da una standing ovation generale.

La numero uno del Governo della Gran Bretagna ha dichiarato il suo impegno nel costruire un rapporto speciale con gli Stati Uniti. Concordando con Trump sulle critiche alla Nato e a Bruxelles. Tuttavia, la Premier ha lanciato un monito al tycoon, sostenendo che lasciare troppo spazio a Putin potrebbe rivelarsi pericoloso.

Di seguito uno stralcio del discorso della May:

Noi, i nostri due paesi assieme, abbiamo una responsabilità congiunta di metterci alla guida. Perché quando gli altri fanno marcia avanti e noi marcia indietro, è male per l’America, per la Gran Bretagna e per il mondo. I giorni nei quali Gran Bretagna e America intervenivano negli stati sovrani nel tentativo di riplasmare il mondo a nostra immagine sono finiti. Ma neanche noi possiamo permetterci di stare fermi quando la minaccia è reale e quando è nei nostri interessi intervenire”.

Philip Hammond: GB non avvierà alcun negoziato prima di uscire dall’UE

Mentre Theresa May attende di essere ricevuta da Donald Trump, il Cancelliere dello Scacchiere Philip Hammond tenta di placare l’irritazione di Bruxelles per il viaggio della Premier britannica.

Hammond ha confermato che il Regno Unito non può e non avvierà alcun trattato commerciale con gli Usa o con qualsiasi altro Stato. Non prima di aver completato interamente il processo di uscita dall’Unione Europea.

Il Cancelliere ha tuttavia ribadito che Londra, certamente, vuole rafforzare i legami commerciali con diversi partner mondiali. Ma che il Governo intende comunque rispettare gli obblighi europei ancora in vigore.

Anche il Cambio Euro Sterlina viene dunque avvolto dal turbine Trump. I mercati attendono con apprensione i risvolti dell’asse Londra-Washington.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*