Cambio Euro Sterlina oggi 29 Novembre: tonfo della moneta unica

Apre a 0,8551 il Cambio Euro Sterlina nella seduta odierna di mercato. Salvo poi invertire il trend fino a toccare il minimo di 0,8478. Quotazione attualmente a 0,8488, giù dello 0,74%. Moneta unica dunque debole, con il pound che tenta di approfittarne. Indicatori tecnici segnalano la vendita nel breve e medio periodo. Per il lungo termine si punta ancora sul rialzo della valuta europea. Moneta unica in difficoltà anche contro lo Yen giapponese e il Dollaro USA. Mario Draghi ribadisce il prolungamento del piano QE, anche se con maggiore flessibilità.

Cambio Euro Sterlina oggi 29 Novembre tonfo della moneta unica

Cambio Euro Sterlina: intesa Regno Unito Polonia per le trattative Brexit

Theresa May e Beata Szydło si alleano contro l’Hard Brexit. Oltre un milione di polacchi vive infatti in Gran Bretagna e lavora in fabbriche, bar e ristoranti. Inizialmente, i sostenitori della Brexit si sono accaniti proprio contro la grandissima fetta di popolazione straniera residente nei territori britannici. Accusandola di togliere il lavoro ai sudditi di Sua Maestà. Ora però le cose sono cambiate, e i due governi prendono accordi in previsione delle difficili trattative con Bruxelles.

Theresa May ha ricevuto ieri a Londra Beata Szydło, provando a convincerla a sostenere la causa britannica al Parlamento europeo. I principali nemici da sfidare sono Francia e Italia, Paesi sostenitori della linea dura contro il Regno Unito.

Ruolo di mediatore affidato alla Germania della Merkel.

Le questioni su cui hanno discusso i due primi ministri sono essenzialmente quattro. Innanzitutto, i lavoratori polacchi sul territorio inglese. Si è parlato anche di esercito, con le truppe britanniche che tengono a bada la Russia ad Est. Altra questione è stata la situazione dei migranti. Né la May né la sua omologa polacca ne vogliono sul proprio territorio. Infine, l’accesso al mercato unico, che Londra non vuole assolutamente perdere.

Referendum Costituzionale: il voto degli italiani a Londra

Sono circa mezzo milione gli italiani che vivono nel Regno Unito. Duecentocinquantamila dei quali con residenza fissa. Anche tra la comunità italiana a Londra c’è parecchia indecisione in merito al referendum costituzionale per il quale si voterà Domenica.

Per il momento i SI e i NO si equivalgono e, come in patria, è alto il numero degli indecisi. Tutti però sembrano d’accordo nel non voler sentir parlare di brogli. Gli italiani all’estero sentono di voler partecipare alle questioni interne, di averne il diritto e che il loro voto valga quanto quello di chi è rimasto in Italia.

Cambio Euro Sterlina dunque ancora teatro delle difficoltà politiche del momento nel Vecchio Continente. Da una parte e dall’altra.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*