Torna d’attualità l’argomento della cassa integrazione: nel mese di marzo c’è stato un grandissimo aumento della cig rispetto a febbraio. Infatti i dati elaborati dallo studio Cgil, sui dati resi noti dall’Inps, dimostrano come nel mese di marzo, la cassa integrazione sia aumentata del 45.1% rispetto al mese precedente. Volendo quantificare il totale delle ore di cassa integrazione di marzo, sappiamo che si tratta di 102.475.610 ore, con grandi aumenti per quello che riguarda la cassa integrazione in deroga e la cassa integrazione straordinaria. Tra i settori più colpiti, la Cgil segnala sicuramente quello meccanico: infatti da gennaio a marzo, ha coinvolto 164.053 lavoratori, per un totale di 83.995.239 ore di lavoro. Segue il settore del commercio con 6.203.272 ore di cig autorizzate, con 51.178 lavoratori coinvolti, ed il settore dell’edilizia, che conta 21.855.188 ore di cassa integrazione e 42.686 lavoratori. Fra gli altri dati interessanti, analizzati dalla Cgil, scopriamo come a marzo siano aumentati del 47.3% i contratti di solidarietà, che adesso rappresentano il 19.1% del totale dei decreti. Inoltre resta molto basso, solo il 2.4% dei decreti, il numero delle domande di ristrutturazione. Tornando alla cassa integrazione vera e propria, le regioni del Nord sono quelle dove è più utilizzata: infatti al primo posto troviamo la Lombardia, seguita da Piemonte e Veneto, al Sud invece la regione che utilizza di più questo strumento è la Campagnia, al centro è la Toscana.

Pietro Gugliotta

RICEVI SUBITO L’ACCESSO 

EBOOK GRATUITO 

CORSI DI TRADING

SEGNALI DI TRADING GRATUITI 

TRADING CENTER