Cgil, cassa integrazione in crescita a febbraio: + 5.16% rispetto all’anno scorso

La Cgil comunica i dati relativi alla cassa integrazione nel mese di febbraio: il mese appena trascorso ha visto quasi 82 milioni di ore di cassa integrazione, con un aumento rispetto al mese precendete del 49.1%, mentre rispetto a febbraio 2011, dunque a dodici mesi fa, il dato è cresciuto solo del 5.16%. Secondo i dati elaborati da Cgil, i lavoratori in cassa integrazione sono stati 400.000 circa, con un taglio del reddito che ha raggiunto quota 525 milioni di euro. Cresce la cassa integrazione ordinaria (cigo), con un +23.9% rispetto al mese di gennaio, e con un aumento del 21.47% rispetto a dodici mesi fa. La cassa integrazione ordinaria – si legge nel documento Cgil – è aumentata in tutti i settori, tranne l’edilizia. Vincenzo Scudiere, segretario confederale della Cgil, prova a spiegare questi dati elaborati proprio dalla Cgil. “Il nostro sistema produttivo, e la sua caratura manifatturiera, è invischiato in una crisi profondissima con prospettive pericolose di declino. La cosiddetta ‘recessione tecnica’ comincia a dispiegare i suoi effetti sui lavoratori con un balzo deciso nella richiesta di ore di cassa: è sempre più difficile immaginare una inversione di tendenza senza una ripresa nelle produzioni e nei consumi” spiega il sindacalista, che poi si concentra sulla domanda di lavoro, spiegando come ci sia bisogno di scelte strategiche sulla domanda di lavoro, in modo che possa esserci una prospettiva di crescita e di sviluppo che possa aumentare la domanda di lavoro in Italia.

Pietro Gugliotta

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*