Cgil: “Da inizio anno oltre 520mila i lavoratori in cassa integrazione”

produzione industrialeTorniamo a parlare di lavoro, in particolare dei lavoratori in cassa integrazione a zero ore. La Cgil, con l’Osservatorio cig hanno elaborato un nuovo rapporto, relativo ai primi cinque mesi dell’anno. I dati non sono incoraggianti: nel 2013, la cassa integrazione a zero ore ha coinvolto oltre 520mila lavoratori. Numeri spaventosi: 460 milioni di ore in cassa integrazione, con una perdita secca di reddito per 1.7 miliardi di euro. Nel periodo gennaio – maggio 2013, rispetto ai primi cinque mesi del 2012, c’è stato un aumento delle richieste di cassa integrazione: +6.74% rispetto al 2012, con totale di 457.2 milioni di ore. Tutto ciò va ad aggiungersi ai 4.4 miliardi di ore di cassa integrazione già utilizzate negli ultimi cinque anni, segno di un problema davvero importante, una crisi che colpisce senza sosta l’intero sistema produttivo italiano e che ovviamente colpisce di riflesso tutti i lavoratori. Dal segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, arriva un forte critica all’operato del governo. “Noi abbiamo la sensazione che i dossier si moltiplichino e che non si decida sui singoli capitoli. Troppi annunci e poche decisioni. Il tema non è quali forme di flessibilità, ma quali investimenti, sugli incentivi c’è un rischio di difetto di efficacia se si fa solo quello” conclude la Camusso.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.I campi obbligatori sono evidenziati *

*