Il direttore generale dell’Fmi, Christine Lagarde, è intervenuta nei giorni scorsi in occasione del meeting dei banchieri centrali di tutto il mondo, in svolgimento a Jackson Hole, nel Wyoming. Tema principale non poteva non essere quello della crisi globale e dei flebili tentativi di ripresa che i principali paesi stanno tentando di attuare. “C’è bisogno di un’azione urgente e decisa per rimuovere le incertezze sulle banche e sui debiti sovrani” spiega la Lagarde, che sottolinea ancora una volta come le incertezze stanno continuando a esporre il mercato finanziario mondiale ad una sorta di paura sempre più crescente. “Le incertezze stanno trasmettendo paura attraverso i mercati e da Paese a Paese. L’economia mondiale continua a crescere, ma non abbastanza. I rischi al ribasso sull’economia mondiale stanno aumentando. Siamo in una nuova fase pericolosa e rischiamo di vedere la fragile ripresa deragliare”. Dobbiamo agire: è questo l’input del direttore generale dell’Fmi, che suggerisce anche tre fondamentali step per la ripresa. “Riportare ad un livello sostenibile i debiti sovrani“, secondo passo è “la ricapitalizzazione delle banche e il terzo ed ultimo passo riguarda l’Europa: il vecchio Continente deve parlare con una sola voce, “senza più equivoci e incertezze sulla direzione da prendere”. Inoltre, la Lagarde ha aggiunto che non bisogna tirare la cinghia per settori fondamentali come la sanità e le pensioni, inoltre va rilanciata l’occupazione.

Pietro Gugliotta

RICEVI SUBITO L’ACCESSO 

EBOOK GRATUITO 

CORSI DI TRADING

SEGNALI DI TRADING GRATUITI 

TRADING CENTER